Home . Salute . Sanità . Boggetti (Assobiomedica), preoccupa il definanziamento del Ssn

Boggetti (Assobiomedica), preoccupa il definanziamento del Ssn

SANITÀ
Boggetti (Assobiomedica), preoccupa il definanziamento del Ssn

(Fotogramma)

"Il sottofinanziamento del Ssn preoccupa significativamente il nostro comparto perché vivendo di innovazione il rischio è proprio che questa innovazione non possa arrivare ai cittadini e sostenerne la salute, che è invece il nostro obiettivo finale". A dirlo all’Adnkronos Salute Massimiliano Boggetti, neopresidente di Assobiomedica, eletto oggi a Roma in occasione dell’assemblea privata dell’associazione di Confindustria che raggruppa le aziende di dispositivi medici.

"È anche importante - precisa Boggetti - ripensare la logica dei tetti di spesa regionale, e soprattutto il meccanismo con cui l’innovazione viene acquisita, passando da logiche frutto di mere economie di scala a meccanismi virtuosi in cui si valutino anche le ricadute dell’innovazione in senso più ampio, così come il codice degli appalti europei sostiene. Il governo negli ultimi anni ha fatto delle cose positive, che hanno aiutato il nostro settore, in primis le norme per le start up innovative, che hanno facilitato la nascita di oltre 350 start up. La Smart Specialization Strategy (3S), che l’Italia ha adottato sia a livello nazionale che locale per investire in ricerca, sviluppo e innovazione anche nel settore della salute, va incentivata e valorizzata per attrarre eccellenze in un tessuto dinamico. Infine, gli incentivi legati all’industria 4.0, che sarebbe importante rendere strutturali, oltre a sollecitare un aggiornamento dei codici di ammortamento che sono oggi obsoleti e non contemplano le categorie merceologiche di cui i dispositivi medici fanno parte".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI