Home . Salute . Sanità . Del Vecchio verso quota in gruppo Ieo-Monzino

Del Vecchio verso quota in gruppo Ieo-Monzino

SANITÀ
Del Vecchio verso quota in gruppo Ieo-Monzino

Leonardo Del Vecchio (Fotogramma)

Si profila un nuovo ingresso fra i soci del gruppo Ieo-Monzino, big della sanità privata lombarda che riunisce Istituto europeo di oncologia e Centro cardiologico Monzino di Milano, i due Irccs cresciuti sotto l'ala dell'oncologo Umberto Veronesi. Secondo quanto apprende l'AdnKronos Salute da fonti qualificate, in occasione dell'ultima riunione del Cda si sarebbe discusso di uno scenario che vede protagonista il patron di Luxottica Leonardo Del Vecchio, 50.esima persona più ricca al mondo e seconda in Italia nella classifica 2017 della rivista 'Forbes'. L'ipotesi sul tavolo - sulla quale comunque dovrebbero ancora esprimersi i soci - sarebbe che a una società che fa capo all'imprenditore, venga donata una quota che potrebbe essere intorno all'1% da Unicredit, uno dei 14 soci del gruppo tra i quali figurano i grandi nomi del gotha economico-finanziario nazionale.

Una realtà, Ieo-Monzino, per la quale a fine gennaio 2017 i gruppi Humanitas e San Donato avevano avanzato un'offerta di acquisizione respinta dagli azionisti a marzo. Questa estate erano circolate voci che vorrebbero le diplomazie ancora al lavoro per creare terreno favorevole a un'eventuale nuova offerta. Ma il gruppo è tornato in questi giorni sotto i riflettori per altri rumors, quelli relativi a un interesse da parte dell'University of Pittsburgh Medical Center (Upmc), non confermato però dai due istituti e, a quanto si apprende, non posto all'attenzione dell'ultimo Cda.

Unicredit, interpellata sull'ipotesi di un ingresso del suo azionista Del Vecchio nella compagine societaria di Ieo-Monzino, preferisce non commentare. Ancora nessun riscontro da fonti vicine all'imprenditore milanese, contattate più volte.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI