Influenza, 3 morti in 7 giorni

Nell'ultima settimana sono stati segnalati 18 casi gravi da influenza e 3 decessi. È quanto emerge dall'ultimo numero di FluNews-Italia, il rapporto della sorveglianza integrata dell'influenza del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità, relativo alla terza settimana di rilevazione a gennaio.

Il numero di casi gravi e severi confermati per influenza e ricoverati in terapia intensiva (che vengono raccolti a partire dalla stagione 2009/2010) è elevato e superiore ai numeri riportati durante la stagione 2014-2015. In totale sono 7 casi gravi di influenza confermata segnalati in donne incinte. Viene inoltre riportato, per la seconda settimana del 2018, che la mortalità per tutte le cause in soggetti di età superiore ai 65 anni, in un campione di città italiane, è stata superiore al dato atteso, con una media giornaliera di 267 decessi rispetto ai 247 attesi.

Durante la terza settimana del 2018 rimangono dominanti i ceppi di tipo B, per lo più appartenenti al tipo B/Yamagata, contenuto solo nel vaccino quadrivalente. Dall'inizio della stagione di sorveglianza virologica, i virus di tipo B rappresentano nel complesso il 65%, mentre nell'ambito dei virus A (35%) prevalgono i ceppi A/H1N1pdm09 (85%).