Home . Salute . Sanità . "Staccare la spina al piccolo Isaiah"

"Staccare la spina al piccolo Isaiah"

SANITÀ
Staccare la spina al piccolo Isaiah

(Fotogramma)

I medici possono staccare la spina al piccolo Isaiah Haastrup, 11 mesi, pur contro il volere dei suoi genitori. Lo ha stabilito l'Alta Corte del Regno Unito, intervenuta nel caso del bambino affetto da una gravissima malattia cerebrale e attaccato alle macchine in ospedale al King's College di Londra.

Secondo i medici della struttura inglese, che si sono rivolti alla Corte in seguito all'opposizione dei genitori del bambino, contrari a fermare le macchine che lo tengono in vita - riporta il 'Guardian' on line - sottoporre il piccolo a un ulteriore trattamento intensivo sarebbe una scelta "inutile", fatta non nel suo migliore interesse. Ma i genitori, Takesha Thomas e Lanre Haastrup, entrambi di 36 anni e di Londra, volevano che le cure continuassero. Un caso molto simile a quello del piccolo Charlie Gard.

"Esaminando il migliore interesse di Isaiah da una prospettiva ampia - ha detto il giudice Alistair MacDonald - sono convinto che non sia nel suo migliore interesse continuare il trattamento medico che lo tiene in vita". I tentativi dei genitori di tenerlo in vita "sono comprensibilmente, tristemente, pesantemente influenzati dalla voce lusinghiera della speranza". Ma il piccolo "non ha prospettive di guarigione o miglioramento, data la natura severa dell'atrofia cerebrale da cui è affetto. Questa, purtroppo - ha chiosato - è la mia decisione".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI