Cgil sbarca nel mondo della fiction, arriva 'Equilibri precari' con Panariello

La Cgil sbarca nel mondo della fiction e, per la prima volta, produce una puntata pilota di una serie tv sui giovani e il mondo del lavoro, dal titolo evocativo 'Equilibri precari'. Protagonisti Francesca Inaudi e Giorgio Panariello per la regia di Mimmo Calopresti. Una storia di precarietà, lavoro che non c'è ma anche di maternità e 'dimissioni' in bianco che sarà proiettata in anteprima a Rimini nel corso delle Giornate del Lavoro che precederanno il XVII Congresso della Cgil. Un debutto tv, quello della confederazione di Corso Italia, che potrebbe inaugurare una fiction a puntate sulla realtà del precariato.

'Equilibri precari', che è stato ultimato venerdì scorso, narra infatti la storia di una ragazza, Francesca Inaudi, che lavora come cassiera in un supermercato di Roma con contratto da co.co.pro e annessa lettera di dimissioni in bianco.

La protagonista improvvisamente scopre di essere incinta. Da qui nascono tutte le difficoltà del caso, a partire dall'atteggiamento del suo diretto superiore, donna anche lei, che fa di tutto per far sentire la lavoratrice, in stato interessante, un costo. A questo punto la protagonista, che vive anche una storia familiare difficile dopo che il marito ha perso il posto nell'azienda dove lavorava, incontra il sindacato. E sarà Giorgio Panariello, nell'insolita veste di sindacalista, a guidare la 'riscossa' della cassiera, e con lei idealmente delle lavoratrici precarie, chiedendo e perseguendo il rispetto delle regole e dei diritti sul lavoro.