Home . Soldi . Economia . Fisco: Tributaristi, proroga non ha risolto problemi su Tasi

Fisco: Tributaristi, proroga non ha risolto problemi su Tasi

ECONOMIA

Roma, 27 mag. (Adnkronos/Labitalia) - Il presidente dell'Istituto nazionale tributaristi (Int), Riccardo Alemanno, ritorna a pressare il governo sulla questione Tasi, "che pur restando un problema -dice Alemanno- pare essere sparita dalle cronache". In una lettera inviata al presidente del Consiglio, Matteo Renzi, Alemanno chiede un intervento del premier, "perché la proroga parziale non ha risolto i problemi, ma li ha solo ribaltati sulla platea dei cittadini dei comuni che hanno deliberato sulla Tasi entro il 23 maggio".

Le richieste di Alemanno e le indicazioni vanno dalla proroga generalizzata alla sostituzione dell'acconto Tasi, da versare con F24 in autoliquidazione, con l'invio da parte dei comuni di un bollettino contenente il 50% di quanto incassato lo scorso anno per i servizi indivisibili (tale tassa era inserita nel bollettino Tares 2013) e come ultima richiesta la non sanzionabilità dei versamenti non corrispondenti al dovuto se sanati entro il 16 ottobre.

Alemanno conclude la lettera a Renzi con un accorato appello e una richiesta di incontro: "Concludo ringraziando dell'attenzione che porrà a questa brutta vicenda della legislazione italiana e, compatibilmente ai Suoi impegni, Le chiedo un incontro per potere direttamente a Lei evidenziare il malessere di chi quotidianamente deve affrontare conto terzi i problemi causati da una burocrazia folle".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.