Home . Soldi . Economia . Editoria: Siddi (Fnsi), governo vigili su piano crisi al 'Gazzettino'

Editoria: Siddi (Fnsi), governo vigili su piano crisi al 'Gazzettino'

previsti 18 esuberi, notifica a cdr oggi e' forzatura spropositata

ECONOMIA

"Vigilia di Ferragosto con avviso di crisi al Gazzettino di Venezia dell'editore Caltagirone, che annuncia un piano di 18 esuberi (al netto tra 27 prepensionamenti e 8 nuove assunzioni), senza escludere misure più drastiche se non ci sarà la possibilità di ricorrere ai pensionamenti anticipati". E' quanto segnala il segretario generale della Federazione Nazionale della Stampa, Franco Siddi in una nota.

"Un atto così - prosegue Siddi - la notifica del pesante progetto di ristrutturazione è pervenuta oggi al comitato di redazione del giornale, non si era mai visto nel mondo editoriale italiano, in pieno periodo di ferie. Si rompe la regola non scritta ma sempre rispettata nella prassi dei rapporti tra Fnsi e Federazione editori di non avviare vertenze traumatiche durante la breve fase estiva di pausa".

"La crisi del settore editoriale è nota ma quest'operazione appare di una drammatizzazione e di una forzatura spropositate - sostiene Siddi - la Fnsi è e sarà vicina ai colleghi e al Cdr del Gazzettino e del Sindacati dei giornalisti veneti, anche se ora come ora non ha in carico, dal punto di vista tecnico-giuridico, questa pratica. Chiamerà la Fieg a un'attività regolatrice dei flussi di ristrutturazione e solleciterà il governo a verifiche stringenti sulle politiche dei gruppi editoriali. Troppe le spie di allarme". (segue)

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI