Home . Soldi . Economia . Ferrari, tocca a Marchionne: "Passo inevitabile". A Montezemolo liquidazione da 27 milioni

Ferrari, tocca a Marchionne: "Passo inevitabile". A Montezemolo liquidazione da 27 milioni

ECONOMIA
Ferrari, tocca a Marchionne: Passo inevitabile. A Montezemolo liquidazione da 27 milioni

Luca Cordero di Montezemolo (foto Infophoto)

"Avevo pensato di chiudere la mia vicenda professionale alla fine dell'anno prossimo. Ma l'inizio di una fase nuova, con questo appuntamento di Wall Street, apre un discorso fondamentale". Lo ha detto Luca Cordero di Montezemolo nella conferenza a Maranello dopo l'annuncio delle sue dimissioni dalla presidenza della Ferrari (Dalla Ferrari a Italo, quando alla guida c'è Montezemolo /FOTO)

Ci sono tutte le premesse per tornare presto a vincere in F1", ha aggiunto l'ormai ex presidente di Maranello: "Sono orgoglioso di lasciare i cassetti pieni, poi ognuno fa quello che vuole, ma ci sono tutte le premesse per il rilancio di un nuovo ciclo in F1".

"Finisce un'epoca e ho quindi deciso di lasciare la Presidenza dopo quasi 23 anni meravigliosi e indimenticabili, dopo quelli passati a fianco di Enzo Ferrari negli anni Settanta", prosegue Montezemolo.

Marchionne - Il cambio della guardia al vertice di Ferrari era "un passo inevitabile, la tempistica era da scegliere", spiega Marchionne, aggiungendo che i fatti del weekend hanno accelerato il processo. Quello alla presidenza di Ferrari sarà per Marchionne "un impegno duraturo" e questo "è importante" perché dimostra "la centralità di Ferrari nel sistema Fca".

Nonostante qualche malumore Montezemolo non se ne va comunque a mani vuote. Ammonta a quasi 27 milioni di euro infatti la liquidazione che gli sarà corrisposta dalla Ferrari, comunica una nota della Fiat precisando che in linea con quanto previsto dalla politica sulle remunerazioni adottata dalla società, ''l'avv. Montezemolo percepirà l'indennità l'indennità di fine mandato attribuitagli sin dal 2003 e già descritta nella Relazione sulla Remunerazione pubblicata dalla società (pari a cinque volte la componente fissa della remunerazione annua di Euro 2.742.000 e quindi in totale ad 13.710.000 euro, pagabile nell'arco di vent'anni).

''Inoltre - prosegue la nota - a fronte anche dell'impegno dell'avv. Montezemolo di non svolgere attività in concorrenza con il Gruppo Fiat sino al marzo 2017, sarà corrisposta la componente fissa e variabile della remunerazione dovuta sino a tale momento, che corrisponde alla originaria scadenza del mandato in Ferrari, complessivamente pari a 13, 2 milioni da erogare entro il 31 gennaio 2015''. ''Infine - conclude la nota - Montezemolo conserverà in via temporanea il diritto di acquistare prodotti del Gruppo Fiat con alcune facilitazioni nonché di usufruire di taluni servizi attinenti la sicurezza''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.