Home . Soldi . Economia . Benzina più cara dal weekend, per un pieno l'aumento costerà quanto un caffé al bar

Benzina più cara dal weekend, per un pieno l'aumento costerà quanto un caffé al bar

ECONOMIA
Benzina più cara dal weekend, per un pieno l'aumento costerà quanto un caffé al bar

Week-end 'ponte' del 25 aprile nel segno dei rincari per benzina e diesel, sull’onda del balzo dei mercati internazionali dei prodotti petroliferi. In pratica, fare un pieno costerà in media quasi un euro in più: il costo di un caffé al bar. Prezzi raccomandati in salita su tutta la rete carburanti nazionale, con Eni che dà il via al consueto giro di movimenti aumentando sia la 'verde' che il diesel di 1,5 cent euro/litro. Q8 dal canto suo rincara solo la benzina di 1 cent. I prezzi praticati sul territorio intanto sono anch’essi in salita (no logo comprese) a valle dei rincari odierni sui listini. Tutte le compagnie tornano sopra 1,7 euro nella media nazionale.

In base al monitoraggio in un campione di impianti che rappresenta la situazione nazionale per il nuovo servizio di checkupprezzinews.it , il prezzo medio praticato in modalità 'servito' della benzina va oggi dall’ 1,701 cent euro/litro di Eni all’ 1,729 di Shell (no – logo su a 1,558). Il diesel passa dall’1,584 di Eni all’1, 609 di Q8 (no – logo 1,432). Per il Gpl infine si oscilla tra lo 0,602 di Eni e 0,616 di Shell (no -logo 0,574).

Punte massime sul 'servito' (no – logo escluse) osservate per tutti e tre i prodotti nel Sud Italia che vanno dall’1,806 euro/litro per la benzina all’1,663 per il diesel allo 0,647 per il Gpl. Punte minime (no-logo escluse) osservate tutte al nord del Paese che vanno dall’1,623 per la benzina all’1,516 del diesel fino al 0,556 per il Gpl.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI