Home . Soldi . Economia . A Expo si celebrano i 30 anni di attività della Fondazione Ferrero /Video

A Expo si celebrano i 30 anni di attività della Fondazione Ferrero

Evento è occasione per ricordare Michele Ferrero

ECONOMIA

Di ricordi con Michele Ferrero "ne ho centomila, tutti stupendi". Lo dice la signora Maria Franca Ferrero, arrivando all'evento per celebrare i trent'anni di attività della Fondazione Ferrero a Expo 2015, che diventa presto un'occasione per ricordare lo "straordinario senso di solidarietà", le "capacità innovative" e la "riservatezza" del suo fondatore, Michele Ferrero, scomparso lo scorso febbraio. Da trent'anni, ad animare la Fondazione - nata come Opera Sociale nel 1983 e voluta fortemente dalla famiglia - sono due principi, la restituzione sociale e l'economia del dono.

"La fondazione Ferrero - spiega l'ambasciatore Francesco Paolo Fulci, presidente di Ferrero - ha una duplice vocazione: da un lato, il benessere e il miglioramento della qualità della vita dei suoi dipendenti, dall'altro un'intensa attività culturale sul territorio a vantaggio dell'intera comunità".

Quella che viene promossa è un'idea diversa della terza età, dove venga valorizzato il capitale sociale dei singoli. Tra le opportunità offerte agli anziani c'è quella di partecipare, ad esempio, ad alcune attività previste nel piano educativo del nido Ferrero. E sull'accostamento tra giovani e anziani si sofferma, nel suo intervento, l'economista Alberto Quadrio Curzio, che lo trova "straordinario" per entrambe le categorie. Secondo l'economista, inoltre, "bisogna far conoscere molto la storia di Michele Ferrero, gli esempi conquistano i giovani, sono una forza incredibile per loro".

La Fondazione "ha un futuro brillante e diventerà ancora più grande", afferma poi Fulci al termine della celebrazione. "Mi immagino altri trenta e trent'anni ancora. Di certo, come aveva promesso Michele Ferrero trenta anni fa, i mezzi della Ferrero per i suoi anziani non mancheranno mai".

Fulci, in Michele Ferrero dedizione al lavoro senza limiti

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI