Home . Soldi . Economia . Prodotti di bellezza dalla bava di lumache, l'idea di un ragazzo italiano

Prodotti di bellezza dalla bava di lumache, l'idea di un ragazzo italiano

Presentata al Padiglione Coldiretti l'attività del toscano Iacopo Galliani avviata con contributi Psr

ECONOMIA
Prodotti di bellezza dalla bava di lumache, l'idea di un ragazzo italiano

Creme anti-aging e anti-cellulite, shampoo, saponi e stick per le labbra: è la linea di prodotti cosmetici a base di bava di lumache prodotti dall’allevamento di Iacopo Galliani a San Miniato. Dopo più di un anno di studi e ricerche, finalmente il giovane allevatore di chiocciole sanminiatese è riuscito a trasformare il suo progetto imprenditoriale in un’opportunità di business originale, innovativa, sostenibile, che unisce il lavoro agricolo all’impegno sociale. In azienda con lui, a 'governare' milioni di chiocciole che abitano il suo allevamento a Stabbia, c'è un gruppo di ragazzi dei servizi sociali.

E’ questo l’altro grande valore di un progetto unico e speciale nel panorama nazionale tanto da essersi meritato la vetrina mondiale dell’Expo di Milano. La sua linea è stata presentata, infatti, all’interno del padiglione di Coldiretti e ora è pronta per affrontare un mercato sempre più attento a prodotti alternativi, come dimostra la crescente attenzione anche da parte delle star del mondo dello spettacolo che utilizzano ormai quotidianamente prodotti a base di bava di lumache.

“Il segreto di questo prodotto - spiega il venticinquenne Iacopo - è nei suoi componenti naturali che lo rendono versatile per tantissime applicazioni, come per esempio eliminare le macchie, prevenire le rughe, combattere le verruche, ridurre le cicatrici e la cellulite, ma è perfetta anche per pelli secche o grasse”.

La bava prodotta dalle lumache dell’allevamento di Iacopo viene 'aspirata', conservata e lavorata in un laboratorio di Milano specializzato: “La linea - sottolinea - è prodotta da bava pura al 100% e da chiocciole con metodo a ciclo biologico all’aperto. Inoltre, stimo lavorando per ampliare la nostra vendita anche se prediligiamo il canale della vendita diretta: solo così abbiamo la possibilità di incontrare il consumatore, spiegargli il perché del nostro progetto e i benefici dei nostri prodotti”.

Delegato provinciale Giovani Impresa Coldiretti, Iacopo è uno dei tanti ragazzi che stanno contribuendo con lavoro e passione a quel faticoso ricambio generazionale destinato a una nuova accelerazione attraverso i contributi del 'Pacchetto Giovani' del Piano di sviluppo rurale che mette complessivamente a disposizione 40 milioni di euro per l’annualità 2015 per favorire l’avvio di imprese agricole individuali o in forma associata (società e cooperative).

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI