Home . Soldi . Economia . Netflix mette in fibrillazione il mercato italiano. Parisi: "Porterà slancio"

Netflix mette in fibrillazione il mercato italiano. Parisi: "Porterà slancio"

ECONOMIA
Netflix mette in fibrillazione il mercato italiano. Parisi: Porterà slancio

E' già in fibrillazione il mercato italiano della Tv e del Video On Demand dopo la conferma dell'approdo di Netflix nel nostro Paese il 22 ottobre prossimo. Perché l'arrivo in Italia del gigante Usa se preoccupa alcuni, elettrizza altri. I pessimisti temono la concorrenza del boss statunitense da 3 miliardi di euro di fatturato l'anno, gli ottimisti nostrani invece sono convinti che farà da traino ad un mercato nazionale di settore fermo oggi a poco meno di 30 milioni di euro. "Noi non siamo affatto spaventati. L'arrivo di Netflix spingerà il mercato italiano" afferma all'Adnkronos il fondatore e presidente di ChiliTv, Stefano Parisi. Per Parisi, infatti, le praterie nazionali del Video on demand "sono ancora tutte da esplorare. Ne sono convinto, Netflix porterà slancio e grande apertura a questo mercato".

Nella geografia europea, ad oggi l'intero mercato del Vod del vecchio continente vale 2 miliardi di euro e la fetta maggioritaria l'ha catturata la Gran Bretagna che da sola detiene il 50%, seguita da pochi altri Paesi soprattuto del Nord Europa, come Danimarca che conta un mercato da 100 milioni di euro, Germania e Francia. Ma non è casuale, osserva Parisi, "che le stime del mercato europeo del Vod siano a rialzo con una crescita al 2019 valutata a 5,3 miliardi di euro". Un dato che non è sfuggito al colosso a stelle e strisce. Ma la rivoluzione Netflix cambierà le carte in tavola "anche sulle abitudini degli italiani nel modo di guardare la Tv, sull'uso di internet nelle famiglie, sul mercato e la diffusione delle Smart Tv" osserva Parise che, da ex presidente di Confindustria Digitale, la federazione delle imprese dell'Ict, valuta il peso di questi ed altri cambi passo socio-economici.

Intanto, con la sua offerta di serie tv, il colosso Netflix potrebbe spingerci ad un forsennato 'binge watching', cioè ad una maratona di puntate delle serie tv. In sostanza, valuta Parisi, "passeremo molte più ore davanti alla televisione, guarderemo una puntata dietro l'altra delle più famose serie televisive". E questo, evidenzia, "cambierà nel tempo anche il modo di produrre le serie tv. Andranno ripensate". Netflix, continua l'ex ad di Fatweb, "costringe a cambiare il modo delle persone di vedere la televisione e anche la tradizione culturale della Tv italiana". Oggi, spiega Parisi, "la Tv offre prodotti lineari, l'utente è 'passivo', con l'arrivo del colosso americano l'utente diventerà sempre più attivo, ritengo ci sarà un cambiamento nel modo di produrre contenuti televisivi". Parisi individua anche altri orizzonti legati allo tsunami Netflix sul Vod d'oltreoceano.

Il fenomeno Netflix, rimarca Parisi, "modificherà anche l'uso di internet nelle famiglie italiane. La penetrazione del web nelle nostre case oggi è al 52-53%, più o meno legata ai nuclei che hanno un Pc, il Vod passa attraverso il web e questo modificherà l'uso della rete nel nostro Paese." E ancora. In Italia, aggiunge, "iniziano ad arrivare nelle case le Smart Tv. Netflix farà da traino al mercato di internet e anche al mercato delle Smart Tv". Già adesso, ricorda, "i giovani vedono la tv sul pc, sul tablet e attraverso lo smartphone. Un dato da osservare".

In Europa il mercato delle Smart Tv, valuta Parisi, "conta 45 milioni di utenti contro i 110 milioni degli Usa, ma la stima della crescita in Europa delle tv connesse a internet parla di un raddoppio: nei prossimi 5 anni saranno 100 milioni". La fetta italiana di smart tv, stando ai più recenti dati 2014 dell'Osservatorio New Media & New Internet del Politecnico di Milano, è pari a 4 milioni. E se il mercato italiano della connected tv cresce dell'85%, rimane però, commentano gli analisti del Polimi, "ancora poco significativo in valore assoluto". L'approdo di Netflix, per il Ceo di Chili Tv, potrebbe invece spingere il settore italiano "significativamente". E non solo. Tutto questo quadro globale legato all'approdo di Netflix, chiude Parisi, "apre uno scenario inedito anche per il cinema italiano ".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI