Home . Soldi . Economia . Crac banche, governo stanzia 100 milioni per risparmiatori

Crac banche, governo stanzia 100 milioni per risparmiatori

ECONOMIA
Crac banche, governo stanzia 100 milioni per risparmiatori

Non sarà la Consob a svolgere il ruolo di 'giudice' negli arbitrati individuali per il ristoro delle perdite subite dagli azionisti e gli obbligazionisti delle 4 banche alle quali si è applicato il decreto del governo. Lo hanno anticipato fonti di governo che hanno evidenziato come sarebbe incoerente che un player di questa vicenda possa ergersi a 'giudice' per dirimere questa controversia. Poi è stato l'emendamento del Governo depositato in Parlamento a confermare l'impianto, istituendo un fondo per i risparmiatori da 100 mln di euro. La gestione del fondo é assegnata al fondo interbancario di tutela dei depositi; le spese coperte dallo stesso fondo di solidarietà. Sara invece un decreto del ministero dell'Economia a fissare le modalità di gestione, le condizioni di accesso, i criteri di quantificazione dei rimborsi. Mentre con un dpcm potranno essere nominati gli arbitri, che saranno "scelti tra persone di comprovata imparzialità, indipendenza, professionalità e onorabilità".

Intanto, viene stabilito che ''l'accertamento della responsabilità per la violazione degli obblighi di informazione, diligenza, correttezza e trasparenza nel collocamento delle obbligazioni subordinate'' è previsto nel caso si attivi la procedura arbitrale per il rimborso dei sottoscrittori di obbligazioni subordinate. E che ci sia un finanziamento ponte da 2,5 miliardi per il fondo di risoluzione unico previsto dal decreto 'salvabanche'.

La posizione del Governo è riassunta nelle parole del ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio. "Il governo italiano, come ha detto il ministro Padoan, che è responsabile di questo procedimento, farà di tutto per trovare le vie per risarcire questi cittadini a cui va la nostra vicinanza ma dobbiamo anche imparare da questa vicenda che il cittadino va difeso sempre di più da una differente capacità di informazione".

Si schiera contro ogni ipotesi di arbitrato il Codacons. L’arbitrato che deciderà quali risparmiatori hanno diritto al rimborso degli investimenti, indipendentemente se istituito presso la Consob o altri organi, "è illegale perché contrario alle disposizioni della Corte di Cassazione in materia, e in quanto tale sarà bloccato dal Codacons dinanzi al Tar del Lazio", avverte l'associazione dei consumatori, richiamando la giurisprudenza in materia che non lascia spazio ad interpretazioni.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI