Home . Soldi . Economia . Idee, colori e innovazione sul tetto di Milano con Oikos Colour Floating /Foto

Idee, colori e innovazione sul tetto di Milano con Oikos Colour Floating

al 25esimo piano di torre Velasca la collezione dell’architetto Cappellini ispirata a Tiepolo

ECONOMIA
Idee, colori e innovazione sul tetto di Milano con Oikos Colour Floating /Foto

Idee libere che viaggiano nell’aria con un pensiero a colori. Colori e materia che fluttuano come il pensiero, che genera idee, che creano innovazione. Questa la parola d'ordine e il filo conduttore di 'Oikos Color Floating: the new experience', l'esperienza che Oikos porta al 25esimo piano della torre Velasca, nel cuore di Milano, per la settimana del design. Oikos, azienda italiana specializzata nella produzione di colore e materia per superfici, con 170 dipendenti e presenti in oltre 50 Paesi, anima il Fuorisalone e dà vita al centro e sui tetti di Milano a un luogo dove vivere un’esperienza immersiva circondati da colori, idee innovative, persone, in uno scambio continuo tra azienda, cultura, innovazione (FOTO).

"Siamo presenti all'attico della torre Velasca -spiega Claudio Balestri, presidente e cofondatore di Oikos- per portare l'innovazione e mettere insieme le nostre esperienze e conoscenze. Il filo conduttore del nostro spazio è il colore, la materia, i colori che si muovono e fluttuano nell'aria, che sono come il pensiero che genera le idee, che poi generano l'innovazione. E poi abbiamo sempre un occhio all'innovazione e guardiamo con molta attenzione alla sostenibilità e al rispetto dell'ambiente e del nostro futuro".

A Oikos Color Floating si potrà ammirare la collezione colori pensata e voluta dall’architetto Giulio Cappellini, ambasciatore del design italiano nel mondo, che interpreta in chiave contemporanea l'arte del Tiepolo che nelle sue opere utilizzava i colori dai toni caldi e chiari per realizzare maestosi affreschi. "Volevo ottenere nel colore e nelle finiture una forte profondità che è quella che si vede negli affreschi del Tiepolo -sottolinea Cappellini- e con l'aiuto dei tecnici di Oikos sabbiamo veramente fatto un grandissimo lavoro per riuscire ad ottenere questa profondità".

La collezione colori Tiepolo è composta da 56 cromie proposte in 5 diverse finiture: satinato, opaco e gessato, realizzabili con un solo prodotto, affresco e materico con l’abbinamento di due diversi prodotti. La scelta dei colori e delle tonalità della collezione è la sintesi con la tradizione decorativa italiana e la contemporaneità del design.

Oltre a Cappellini anche un altro architetto, Daniel Libeskind, presenta la sua collezione colori. LxO è composta da 33 soluzioni cromatiche,16 matt e 16 metallic ed 1 oro. Arte, architettura sostenibile e artigianalità sono gli elementi cardine sui quali si basa la collaborazione fra Oikos e Libeskind, per esprimere al meglio la sintesi tra maestria artigiana e produzione industriale.

Da domani e fino al 17 aprile Oikos Color Floating sarà il luogo di open talk con esperti del settore per immaginare un nuovo futuro. I dibattiti e gli incontri continueranno fino alla fine di ottobre con 8 tavole che si alterneranno per tutta la durata della 21esima Triennale tra aziende 'green addicted', complementari tra loro che analizzeranno insieme i progetti del futuro legati ai temi: Moda, Design, Architettura, Arte, Hospitality, Salute, Innovazione, Aggregazione Sociale.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI