Home . Soldi . Economia . Monti (Porto Civitavecchia), riforma per Piano nazionale importante passo verso la semplificazione

Monti (Porto Civitavecchia), riforma per Piano nazionale importante passo verso la semplificazione

ECONOMIA
Monti (Porto Civitavecchia), riforma per Piano nazionale importante passo verso la semplificazione

Pasqualino Monti, Commissario straordinario dell'Autorità Portuale di Civitavecchia

Semplificazione per competitività ed efficienza. Questi i passi importanti della riforma per il Piano Nazionale Strategico della Portualità e della Logistica messi in risalto da Pasqualino Monti, Commissario straordinario dell'Autorità Portuale di Civitavecchia e presidente di Assoporti. "La riforma e' un primo passo importante - ha detto all'Adnkronos Monti a margine di incontro con una delegazione proveniente dalla Regione Abruzzo, in visita al porto di Civitavecchia - perché prevede alcune norme che potenziano i ruoli delle autorità portuali, facilitano i controlli nell'ambito portuale, che semplificano e dotano i porti di quelle potenzialità che oggi i nostri scali non hanno".

"Ad oggi servono 17 timbri per sdoganare una merce - ha spiegato Monti - domani ne servirà solo uno perché ci sarà un'unica autorità di controllo in ambito portuale che è l'agenzia delle dogane, la quale annetterà a se tutte le altre istituzioni che oggi concorrono allo sdoganamento delle merci".

"Ci sarà quindi uno sportello unico dei controlli, uno sportello unico doganale, uno sportello unico amministrativo - ha aggiunto il presidente di Assoporti - ci sarà la possibilità di dragare i nostri porti con norme più semplici, la possibilità di approvare i piani regolatori con norme più semplici, la possibilità anche di avere un elemento che selezioni la spesa e non consenta ai singoli porti di costruire tante infrastrutture, creando un 'over capacity' di cui il paese non ha bisogno".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.