Home . Soldi . Economia . Satispay sbarca nel mondo dei Pos, presto 83mila nuovi esercenti

Satispay sbarca nel mondo dei Pos, presto 83mila nuovi esercenti

Già pronti 83 mila esercizi commerciali clienti di Credito Cooperativo

ECONOMIA
Satispay sbarca nel mondo dei Pos, presto 83mila nuovi esercenti

Satispay sbarca nel mondo dei Pos, presto 83mila nuovi esercenti

Satispay sbarca nel mondo dei Pos. L'app per i pagamenti via smartphone ha dato il via, con un accordo con Iccrea Banca, all'integrazione con i Pos Ingenico, che rappresentano il 90% dei dispositivi in Italia. Con questa operazione, per gli 83 mila esercizi commerciali già clienti del Credito Cooperativo che usano i canali Iccrea Banca, è già pronto il programma che prevede un aggiornamento del software presente nei loro Pos.

Da ora, con questo aggiornamento, il commerciante non dovrà più usare come prima un cellulare (o un tablet) per incassare i soldi del cliente tramite la app di Satispay, ma farà passare il pagamento attraverso il Pos. Un'idea che porta a due immediati e concreti beneficï. Innanzitutto l'esercente non deve usare un altro device per far pagare i clienti, ma passa attraverso uno strumento che già ha. Se prima doveva usare uno smartphone, e doveva dotare di uno smartphone tutti i punti vendita di cui era titolare, ora gli basta digitare un tasto sul Pos e il gioco è fatto. Si abbattono però anche le incertezze e le riluttanze dei clienti, che approcciandosi ad uno strumento che già conoscono, hanno più fiducia.

Evidenti i vantaggi per Satispay. Tramite l'accordo, Iccrea e Sinergia (suo braccio destro per i Pos) portano subito alla startup 83 mila nuovi esercenti associati. Un numero consistente, che si va ad aggiungere agli altri 4.500 già presenti in Italia.

Uno sguardo al futuro, quello di Satispay, che ha ben chiari i propri obiettivi. "Abbiamo una crescita del 40% mese su mese - spiega Alberto Dalmasso, ceo di Satispay - con 50 nuovi negozi al giorno e 250 clienti che si registrano alla nostra app. Lavoriamo molto nel centro nord, ma stiamo pianificando di allargarci anche in Europa". Questa la loro visione: raggiungere i 200 mila utenti registrati entro fine anno, 2 milioni entro il 2017 e 45 milioni tra 4 anni. Parlando di utenti attivi, invece, ossia quelli che fanno almeno 6 pagamenti al mese, le stime scendono a 80 mila per quest'anno, 800 mila l'anno prossimo e 20 milioni in un quadriennio.

Per ottenere questi risultati saranno necessari altri aumenti di capitale (da Satispay parlano di uno ogni anno, per un totale di 70 milioni di euro in tre anni) e un'apertura all'estero. "Si partirà con la Germania, simile a noi come mercato e come modo di pensare alle modalità di pagamento. Poi Francia, Belgio, Olanda, Austria, Spagna e Regno Unito". Per quanto riguarda quest'ultimo, è in previsione anche un'operazione di credito tramite Satispay, che farebbe da tramite con le banche per la richiesta di prestiti. Ma questo è ancora in divenire.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI