Home . Soldi . Economia . Bper, con Studio Terrin Associati supporto a imprese per investire in Iran

Bper, con Studio Terrin Associati supporto a imprese per investire in Iran

ECONOMIA
Bper, con Studio Terrin Associati supporto a imprese per investire in Iran

Un momento del convegno

L’Iran, con circa 80 milioni di abitanti, è la seconda economia del Vicino Oriente e Nord Africa. La rimozione delle sanzioni di gennaio 2016 sta determinando il progressivo ritorno del Paese all’apertura commerciale con l’estero, creando nuove opportunità di investimento per le aziende occidentali. Si è trattato di questo tema oggi pomeriggio presso Villa Italia a Padova in un importante convegno dal titolo “Iran, prospettive commerciali e strumenti”, organizzato da BPER Banca insieme allo Studio Terrin Associati.

Dopo i saluti di benvenuto di Giancarlo Guazzini, Direttore Territoriale Lombardia-Triveneto di BPER Banca e di Simone Furian, Partner dello Studio Terrin Associati (moderatore dell’evento), hanno parlato Fabio Bassan dello Studio VBL, Luca Miraglia, Managing Director di Quarkup Group, Nicola Giorgi, Direttore Mercati di BPER Banca, Dario Menegardi, Senior Account Manager di SACE – Sede Nord Est e Fabio Gallio, Partner dello Studio Terrin Associati.

Gli interventi dei relatori hanno illustrato al pubblico degli imprenditori e dei professionisti del settore aspetti relativi al nuovo scenario politico ed economico di Teheran, al ruolo delle banche nel facilitare le transazioni e ai risvolti legali e normativi.

“In Bper Banca puntiamo a creare una relazione efficace e duratura con le imprese del territorio - ha affermato Guazzini – ed è per questo che cerchiamo costantemente di individuare insieme a loro nuove opportunità di sviluppo e di crescita. Si inserisce in quest’ottica anche l’incontro di oggi e tutta l’attività di consulenza relativa ai nuovi mercati di sviluppo, come è da considerare attualmente l’Iran. Per raggiungere al meglio questo obiettivo, Bper Banca si avvale di una rete di contatti e di partnership particolarmente qualificate ed è in grado pertanto di offrire il miglior supporto alle aziende che intendono orientarsi in questa direzione”.

“Dopo la rimozione delle sanzioni– spiega a sua volta l’Avv. Furian - l’Iran è diventato un paese molto interessante, specie per le imprese italiane che possono contare su rapporti consolidati con il mondo imprenditoriale iraniano, mai interrotti. Per questo motivo l’Italia ed i nostri imprenditori hanno delle grandi opportunità da cogliere in Iran, dove i nostri prodotti sono apprezzati, ma per farlo devono ‘andare preparati’, con l’assistenza di consulenti esperti che possono suggerire soluzioni adeguate e personalizzate. Vi sono interessanti agevolazioni, anche di natura tributaria, che favoriscono gli investimenti stranieri”.

Con l’appuntamento di oggi, BPER Banca e lo Studio Terrin Associati hanno voluto essere presenti al fianco del mondo imprenditoriale, intercettando le esigenze di approfondimento che risultano particolarmente interessanti per l’attualità dell’economia locale e nazionale.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI