Home . Soldi . Economia . L’Oréal, Scocchia: puntiamo su millennials, più e-commerce e innovazione

L’Oréal, Scocchia: puntiamo su millennials, più e-commerce e innovazione

ECONOMIA
L’Oréal, Scocchia: puntiamo su millennials, più e-commerce e innovazione

Cristina Scocchia, presidente e amministratore delegato di L’Oréal Italia

"I millennials ci stanno insegnando molte cose. Una di queste è che le marche sono importanti, ma devono essere vicine e prossime perché non c'è più l’attrazione per brand aspirazionali verso cui tendere, ma si preferiscono marche in cui riconoscersi, condividendo le proprie esperienze nelle community online". Cristina Scocchia, presidente e amministratore delegato di L’Oréal Italia ha le idee chiare e all’Adnkronos spiega come, guardando alle generazioni future, è riuscita a riportare l'azienda alla crescita dopo anni difficili. Nel 2015 il fatturato è cresciuto quattro volte il mercato italiano della cosmesi, incrementando l'utile di oltre il 30%. Le parole chiave, per Scocchia, sono innovazione, nuovi target e nuovi media: "Queste sono le parole chiave su cui vogliamo investire, nella convinzione che il futuro passi dai millennials che hanno anche la capacità di influenzare tutte le altre generazioni".  

I millennials "amano le comunità e si influenzano tra di loro". Molte giovani fashion blogger "hanno avuto la capacità di creare delle proprie community online in grado di aiutare i brand a costruire la propria reputazione e la propria immagine". Questo vuol dire che "anche l'advertising classico, la televisione, non ha più presa come avveniva con le generazioni precedenti". Ed è per questo che "abbiamo investito molto su marchi innovativi come Nyx, un brand di make up che ha un'attivazione esclusivamente digitale e che ci sta dando grandi soddisfazioni proprio perché ha trovato i codici comunicativi giusti per questa nuova generazione". Non solo: "anche il fashion retail è diventato un canale nel quale vendere i nostri prodotti". E’ il caso di Maybelline, venduto negli store Motivi: "Al momento un test che servirà per validare l’importanza di questa forma alternativa di distribuzione e capire se e come portarla avanti". 

Nel frattempo "siamo entrati nel canale delle Spa professionali e di alto livello con brand nuovi come Carita, Decleor e Skin Ceuticals". E "stiamo esplorando canali diretti ed e-commerce, valorizzando ulteriormente i canali distributivi storici". Una strategia a 360 gradi per "rendere il prodotto presente ovunque", sottolinea Scocchia. Tutto questo rientra nel piano strategico messo a punto dalla manager che ha portato L’Oréal Italia a realizzare, nel 2015, numeri di assoluto rilievo: il fatturato è cresciuto del 4,2% e l’utile netto ha raggiunto quota +30,3%, con un risultato operativo (Ebit) in aumento del 27,7%. La ristrutturazione dell’azienda e la trasformazione digitale hanno fatto il resto: "Abbiamo deciso di semplificare le nostre strutture e le nostre organizzazioni per liberare risorse da reinvestire nella crescita", spiega la manager.

E "tutte queste risorse sono state utilizzate per espanderci in territori fino ad oggi inesplorati da L'Oréal Italia, come il lancio di una nuova categoria di igiene e bagnoschiuma, la seconda del mercato, dove noi non eravamo presenti, e l’ingresso nel retail diretto con boutique di proprietà Kiehl's e Nyx, che oggi contano 40 punti vendita". Per il 2016 "intendiamo confermare le strategie che ci hanno portato a fare il turn around e si sono rivelate vincenti", avverte Scocchia. E allo stesso tempo "vogliamo continuare a investire per far crescere il perimetro in cui competiamo", per cui "lanceremo molta innovazione nelle quattro divisioni, mass market, profumeria, farmacia e coiffeur; investiremo ancora di più nel digitale e nella comunicazione digitale e porteremo avanti le aperture di punti vendita Nyx sul territorio nazionale. Non posso rivelare di più - conclude Scocchia - ma posso assicurare che saranno ancora molte novità in arrivo".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI