Home . Soldi . Economia . S&P conferma rating Italia: "Da No a Referendum effetti limitati"

S&P conferma rating Italia: "Da No a Referendum effetti limitati"

ECONOMIA
S&P conferma rating Italia: Da No a Referendum effetti limitati

Il sì al referendum costituzionale "può portare benefici alla stabilità e all'efficacia del governo", mentre il no "non comporta effetti significativi sul merito di credito dell'Italia, a meno che non porti a uno stop alle riforme strutturali". E' la valutazione che esprime Standard & Poor's motivando la decisione di confermare il rating dell'Italia, con outlook stabile. L'agenzia di rating è convinta che il governo italiano "continuerà a implementare riforme strutturali e una politica di bilancio a sostegno della crescita e della riduzione del debito pubblico".

L'agenzia ricorda come una politica fiscale meno rigida, come quella evidenziata nella manovra per il 2017, dovrebbe sostenere i consumi - che rappresentano quasi l'80% del Pil italiano - grazie a misure come lo sblocco delle retribuzioni nel settore pubblico, il sostegno a famiglie e pensionati a basso reddito e a una maggiore flessibilità nel settore previdenziale. S&P 'promuove' anche misure come il 'superammortamento' o il taglio dell'Ires, ma soprattutto sostiene l'ipotesi di un intervento pubblico sul fronte delle sofferenze bancarie.

Quanto agli obiettivi della manovra 2017, per S&P rappresentano un ulteriore rinvio nel consolidamento di bilancio, anche se gli obiettivi per il 2016 e il 2017 vengono giudicati raggiungibili. Diverso il discorso per il 2018 e il 2019: per S&P è "improbabile che il governo raggiunga gli obiettivi di deficit a -1,2% e -0,2% del Pil" viste le vulnerabilità legate ai costi di finanziamento.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.