Home . Soldi . Economia . Stipendi giù, dipendenti pubblici hanno perso 4mila euro dal 2010

Stipendi giù, dipendenti pubblici hanno perso 4mila euro dal 2010

ECONOMIA
Stipendi giù, dipendenti pubblici hanno perso 4mila euro dal 2010

(Fotogramma)

A causa del blocco della contrattazione i dipendenti pubblici hanno perso in media, dal 2010 al 2015, oltre 4mila lordi euro pro capite. A stimare l'impatto in termini reali sulle buste paga dei lavoratori pubblici è uno studio dell'Unione nazionale consumatori che ha rielaborato i dati Istat sui Conti ed aggregati economici delle amministrazioni pubbliche.

In termini nominali, calcola ancora l'Unione nazionale dei Consumatori, senza cioè tener conto dell'aumento del costo della vita, la retribuzione lorda è infatti passata, in media, da 34.662 del 2010 a 33.763 del 2015, con una riduzione di 899 euro. Ma considerando l'erosione dovuta all''inflazione (1,5% nel 2010, 2,8% nel 2011, 3% nel 2012 e 1,2% nel 2013, 0,2% nel 2014 e 0,1% nel 2015), allora la perdita in termini reali supera per i consumatori i 4000 euro, attestandosi a 4.049 euro.

I più danneggiati, dice ancora la nota, sono i dipendenti delle amministrazioni locali. Se dal 2010 al 2015 si è passati in termini correnti da 36.205 a 34.854, con una riduzione secca di 1.351 euro, considerando l'andamento dei prezzi la perdita sale a 4.641 euro. Un record. Per le Amministrazioni centrali, invece, la perdita reale, comprensiva dell'impatto inflazionistico di questi anni, arriva a -3.591 a fronte di un -1351 a livello nominale. Ridimensionate di 853 euro procapite inoltre anche le buste paga dei lavoratori degli Enti di previdenza che negli ultimi 5 anni avevano visto passare le retribuzioni lorde procapite da una media di 43.267 nel 2010 a una di 46.346 euro nel 2015 (+3079).

E' dunque evidente, conclude Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando l'offerta media che il governo ha messo sul tavolo del confronto con i sindacati, "che un incremento medio di 85 euro per il rinnovo dei contratti nel pubblico impiego è insufficiente per far recuperare ai lavoratori quanto hanno realmente perso in questi anni".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI