Home . Soldi . Economia . Referendum, l'economista: "Se vince NO choc per banche italiane"

Referendum, l'economista: "Se vince NO choc per banche italiane"

ECONOMIA
Referendum, l'economista: Se vince NO choc per banche italiane

La vittoria del no al referendum del 4 dicembre provocherebbe "uno shock" nel sistema bancario italiano, ma i rischi di un contagio per la zona euro "nell'immediato sarebbero contenuti, non vedo necessariamente un meltdown". Così all'Adnkronos Silvia Merler, economista del think tank Bruegel, a tre giorni dalla consultazione sulla riforma costituzionale.

"Il sistema bancario italiano è il punto più nevralgico di questo voto - sottolinea l'analista - in caso di 'no' il problema sarà principalmente per la banche italiane, Mps in primis ovviamente" alle prese con una delicata ricapitalizzazione. Nessun allarme immediato invece per gli istituti europei. "Non sono convita che vi saranno effetti di spillover nel breve termine, perché sono tutti abbastanza solidi", osserva, avvertendo però che per queste banche (da quelle dei fragili paesi mediterranei come Spagna e Portogallo, alla tedesca Deutsche Bank alle prese con una sanzione onerosa negli Usa e un severo piano di ristrutturazione) "i problemi arriverebbero dopo". A pesare il combinato disposto "incertezza politica ed economica post-referendum, eventuali elezioni anticipate e un'eventuale vittoria del Movimento 5 Stelle che metta in discussione l'adesione dell'Italia all''euro". Ma, chiarisce l'economista, "sono cambiamenti che non possono avvenire dall'oggi al domani". In sintesi, "per le banche italiane il pericolo è il risultato del referendum in sé, mentre per le banche europee il problema deriva da un rischio politico potenziale in futuro".

Con oltre 280 mld di sofferenze, un terzo del totale degli npl della zona euro, il sistema finanziario italiano rischia uno "shock importante ma il contagio verso le banche Ue sarebbe più contenuto di quanto si pensi" insiste Merler, a patto che "la fase di transizione venga gestita con chiarezza". Se poi si dovesse arrivare a un governo 5 Stelle però "i rischi di un contagio - conclude - diventerebbero rilevanti".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI