E' crisi anche da Macy's, chiude 68 negozi e licenzia 6.200 dipendenti

Macy's si prepara a chiudere 68 negozi e, di conseguenza, a licenziare 6.200 dipendenti. La ristrutturazione prevede, inoltre, lo spostamento di 3.900 impiegati, per ricollocare il personale delle filiali che verranno tagliate. L'operazione rientra in un progetto più ampio, che prevede la chiusura di circa 100 punti vendita, annunciata ad agosto dello scorso anno. Il programma di ristrutturazione, ha spiegato la compagnia, prevede una riduzione dei livelli di gestione, accompagnata alla riorganizzazione del modo in cui vengono gestiti gli store.