Home . Soldi . Economia . Intesa Sp, finanziamenti ad hoc per il rilancio del comparto metallurgico a Brescia /Video

Intesa Sp, finanziamenti ad hoc per il rilancio del comparto metallurgico a Brescia

ECONOMIA
Intesa Sp, finanziamenti ad hoc per il rilancio del comparto metallurgico a Brescia /Video

Finanziamenti per rilanciare la competitività, formazione per affrontare l’apertura a nuovi mercati e il supporto di consulenza in ambito M&A (Merger and Acquisitions): sono questi gli ingredienti della ricetta per rilanciare il settore metallurgico, secondo un’indagine condotta a fine 2016 dal Gruppo Intesa Sanpaolo sul comparto metallurgico della provincia di Brescia, e presentata oggi nella città lombarda in occasione del convegno “Accelerare la crescita. La sfida della metallurgia bresciana”.

L’indagine — realizzata dalla Direzione Regionale Lombardia dell’istituto finanziario, con la collaborazione della Direzione Studi e Ricerche — è stata effettuata su un campione di 70 aziende, che occupano 13.800 addetti e generano un fatturato di 5 miliardi di euro, un terzo del totale realizzato dalla filiera metallurgica bresciana.

''Sul piano industriale la provincia di Brescia è una delle più avanzate d’Europa — spiega Paolo Graziano, direttore regionale Lombardia di Intesa San Paolo — e le aziende del campione dell’indagine sono tutte casi di successo, fornitori di importanti gruppi italiani e internazionali''.

''Ciò che è emerso dalla ricerca -continua Graziano- è che queste aziende sono cresciute perché hanno investito molto, hanno saputo innovare e hanno aumentato la quota di lavoro svolta all’estero. Ed è la dimostrazione che questa ricetta, che veniva citata anche negli anni più bui della crisi, è sempre una buona soluzione''.

Le imprese intervistate hanno dimostrato una particolare attenzione per l’industria 4.0 e per il concetto di filiera, circostanza che — sottolinea Intesa Sanpaolo in una nota — comporta un nuovo inclusivo per il partner bancario, che si propone come interlocutore per valorizzare fornitori e subfornitori all’interno della filiera, per supportare le iniziative di sviluppo sui mercati esteri e per potenziare i programmi di formazione.

Con questi obiettivi, per il 2017 Intesa Sanpaolo mette a disposizione delle imprese metallurgiche bresciane un plafond di 300 milioni di euro.

Barrese (Intesa Sp), formazione degli operai metallurgici inizi prima dell'università

Frigerio, settore metallurgico soffre di carenza di personale specializzato

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI