Home . Soldi . Economia . Emilia Romagna, al via inserimento lavoro studenti università Parma

Emilia Romagna, al via inserimento lavoro studenti università Parma

ECONOMIA
Emilia Romagna, al via inserimento lavoro studenti università Parma

(Fotogramma)

La Regione Emilia Romagna ha approvato il progetto 'Sperimentazione di azioni a supporto della qualificazione delle transizioni dai percorsi universitari al lavoro', che vede in prima linea l'Università degli studi Parma affiancata dall’ente di formazione Cisita Parma e dall’agenzia per il lavoro Umana. Il progetto, finanziato grazie al Fondo sociale europeo, per un importo pari a quasi 100 mila euro, è promosso da una cordata di soggetti e istituzioni che comprendono l’Unione parmense degli industriali, Gruppo imprese artigiane, Legacoop, Cgil-Cisl-Uil, Camera di commercio, Comune e Provincia di Parma, Er.Go-azienda regionale per il diritto allo studio.

L'iniziativa è a disposizione sia di studenti universitari che stanno completando un corso di laurea triennale o magistrale dell'Università di Parma, sia a neolaureati (entro i 12 mesi dal conseguimento del titolo), entrambi domiciliati o residenti in Emilia Romagna e non occupati.

Il progetto prevede una serie articolata di attività che vanno dalle azioni di orientamento specialistico, erogate sia in forma individuale sia per piccoli gruppi, ad attività formative sia finalizzate al potenziamento delle soft skills, che rappresentano competenze richieste all'interno delle aziende del nostro territorio, sia dedicate alla formazione sulla sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, in linea con la normativa vigente.

Il tutto viene completato dalla promozione di tirocini focalizzati sull’apprendimento maturato all’interno delle stesse aziende, i cui risultati saranno formalizzati al fine di certificarne la coerenza con gli standard del sistema regionale delle qualifiche professionali.

Un sistema articolato, flessibile e completo che vuole affiancare in maniera personalizzata gli studenti e i neolaureati nel loro ingresso nel mondo del lavoro, accompagnando gli stessi se necessario anche oltre queste fasi, per esempio nel caso in cui, al termine dell’esperienza di tirocinio, persistano condizioni di svantaggio occupazionale.

Si tratta di una prima iniziativa sperimentale sviluppata nella prospettiva di consolidare un modello di intervento per il futuro più strutturato anche d’intesa con le altre università dell’Emilia Romagna e che, in questa prima fase, prevede di accompagnare circa ottanta giovani formati nella Università in un inserimento nel mondo del lavoro espresso dal nostro territorio coerente con il loro percorso formativo.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI