Home . Soldi . Economia . Energia, è online nuovo numero newsletter Gme

Energia, è online nuovo numero newsletter Gme

ECONOMIA
Energia, è online nuovo numero newsletter Gme

È online, scaricabile dal sito www.mercatoelettrico.org, il nuovo numero della newsletter del Gestore dei Mercati Energetici. La newsletter si apre con un intervento di Virginia Canazza e Claudia Checchi del REF-E sulla maxi-iniziativa per il rilancio delle politiche energetiche europee denominata Winter Package. “L’obiettivo - sottolineano le due esperte - non è solo quello di favorire la transizione energetica verso la completa decarbonizzazione, ma quello più ambizioso di porre le condizioni che consentiranno all’Europa di sfruttare le opportunità aperte dalla transizione verso il nuovo paradigma di gestione del settore energetico, quali maggiore efficienza, costi contenuti, investimenti e nuovi posti di lavoro”.

La ricetta proposta è sostanzialmente in continuità con il passato e “si basa sull’idea che il mercato, libero da condizionamenti e inefficienze, sia il miglior mezzo per il raggiungimento degli obiettivi dichiarati”, osservano Canazza e Checchi. Per quanto riguarda l’energia elettrica l’orientamento è quello di un’organizzazione dei mercati che “dà per risolto il tema della gestione del bilanciamento attraverso meccanismi risolti molto prima del tempo reale, in larga parte decentralizzati e lasciati alla responsabilità dei singoli operatori”.

In questo contesto, di particolare rilevanza innovativa sono i mercati infragiornalieri che dovranno avere, spiegano le analiste del REF-E “regole armonizzate ed essere quanto più coordinati, almeno a livello regionale”. Se sull’efficienza energetica il provvedimento principale è l’innalzamento dell’obiettivo comune di risparmi energetici al 2030 dal 27% al 30% e l’estensione della riduzione annua dell’energia finale consumata dell’1,5%, il piano sulle rinnovabili risulta poco ambizioso confermando di fatto il target complessivo del 27% al 2030. Novità importanti, invece, per la questione governance.

Il tema è affrontato in due proposte: da un lato, ammettono Canazza e Checchi, c’è il coordinamento delle politiche energetiche con la proposta di Direttiva che prevede “la realizzazione, entro il 2019, di complessi e dettagliati Piani integrati nazionali per l’energia e il clima, che andranno a sostituire una lunga serie di comunicazioni e piani previsti oggi”. Dall’altro, il rafforzamento del ruolo di Acer con una più ampia partecipazione al processo di definizione dei Codici di Rete per l’energia elettrica e la supervisione dei Centri Operativi Regionali, istituiti per favorire il coordinamento dei TSO in materia di gestione delle capacità transfrontaliere. Proprio sui TSO, evidenziano le due analiste, si riscontra una “necessità di armonizzazione” che tuttavia “ dovrebbe basarsi su una attenta valutazione dei benefici che ne derivano, senza incorrere nel rischio di perseguire una unificazione a ogni costo”.

E “chissà se la volontà di superare questa ultima frontiera della gestione nazionale dei sistemi non porti tra qualche anno ad una nuova iniziativa in cui viene proposto un TSO europeo - concludono Canazza e Checchi -. Un sintomo di questa evoluzione è riscontrabile in una proposta di regolamento per la gestione coordinata a livello regionale dei TSO che si spinge a definire una procedura di dettaglio che i TSO dovrebbero seguire di eventi estremi per la sicurezza (cyber-attacchi, estreme condizioni climatiche, fuel-shortage, ecc.).

All’interno del nuovo numero sono pubblicati, inoltre, i consueti commenti tecnici, relativi i mercati e le borse elettriche ed ambientali nazionali ed europee, la sezione dedicata all’analisi degli andamenti del mercato del gas italiano e la sezione di analisi sugli andamenti in Europa, che approfondisce le tendenze sui principali mercati europei delle commodities. La nuova pubblicazione GME riporta, inoltre, come ormai è consuetudine, i dati di sintesi del mercato elettrico per il mese di gennaio 2017.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI