Home . Soldi . Economia . Mobile World Congress, al via kermesse di Barcellona tra grandi ritorni e celebri assenti

Mobile World Congress, al via kermesse di Barcellona tra grandi ritorni e celebri assenti

Da 27 febbraio a 2 marzo a Barcellona

ECONOMIA
Mobile World Congress, al via kermesse di Barcellona tra grandi ritorni e celebri assenti

(foto Fotogramma)

Tutto pronto per il Mobile World Congress 2017, la quattro giorni che si svolgerà a Barcellona dal 27 febbraio al 2 marzo e che sarà come sempre la vetrina più importante per l'immenso mondo degli smartphone e, più in generale, di tutti i dispositivi mobile e di intrattenimento. Come consuetudine, i riflettori saranno puntati su alcuni grandi protagonisti ma, paradossalmente, anche sugli assenti. Non tanto su Apple, che snobba la kermesse da sempre, quanto su Xiaomi, che non sarà presente un po' perché aveva già scelto il Ces per presentare nuovi prodotti, un po' perché in difficoltà per via dei conti 2016 sotto alle aspettative e per l'addio del top manager Hugo Barra, ex Google.

L'edizione 2017 vedrà innanzitutto il ritorno sulle scene di due marchi storici: Nokia e Blackberry. L'azienda finlandese coglierà l'occasione per presentare le serie di smartphone '3' e '5', di fascia bassa, ripresentare la '6' dopo averlo mostrato al mercato cinese e il top di gamma Nokia '8', dispositivo che potrà competere con gli altri super smartphone di Samsung o Apple. Voci a parte su un nuovo '3310', il best seller per eccellenza nella storia del cellulari, la società finlandese dovrebbe anche presentare dispositivi indossabili e dedicati alla realtà virtuale.

Blackberry, invece, metterà nelle mani dei visitatori il nuovo 'Mercury', smartphone con sistema operativo Android e schermo da 4,5''. Un dispositivo che potrebbe ridare slancio allo storico marchio che da anni vive momenti molto difficili.

Chiaramente, gran parte dell'attenzione sarà focalizzata su Samsung, Lg, Huawei e Sony. La casa delle tre stelle deluderà i fan: niente 'Galaxy S8' a Barcellona, ma solo un assaggio in un filmato che verrà trasmesso durante l'evento di presentazione. Invece, sarà quasi certa la presenza di un nuovo tablet e dei due prototipi con display flessibile da mostrare a un pubblico di investitori e aziende alleate. Sarà un appuntamento molto complicato per Samsung, perché anche se si tratta del marchio più famoso al mondo assieme ad Apple, ha passato un periodo che definire complicato sarebbe poco a causa dei problemi del 'Note 7', uscito di produzione perché esplodeva, e a causa dell'arresto del vicepresidente Lee Jae-Yong, finito in manette per corruzione.

Dalla Cina, Huawei offrirà l'occasione per vedere (e toccare) i due nuovi modelli 'P10' e 'P10 Plus' costruiti sempre in collaborazione con Leica (quindi doppia fotocamera), un altro dispositivo indossabile e un visore per la realtà virtuale. Dovrebbe essere certa anche la presentazione del 'P10 Lite' con schermo da 5,2'' e 4 gigabyte di ram. Mentre dal Giappone, Sony porterà a Barcellona nuovi smartphone, tra cui il primo sul mercato con schermo 4K.

Lg, più tradizionalista, mostrerà invece il suo ultimo nato, il 'G6', successore del poco fortunato 'G5'. Tra le caratteristiche annunciate, uno schermo con risoluzione 2560 x 1440 che avrà le cornici ai lati che occuperanno solamente il 20% della superficie frontale.

Attesa anche per Acer, che oltre a un numero non precisato di smartphone porterà al Mwc 2017 un dispositivo indossabile. Ulefone, invece, sfrutterà la vetrina della kermesse per mostrare 'Armor 2', telefono rugged resistente all'acqua, alla polvere e agli urti e destinato a un pubblico che cerca dispositivi 'indistruttibili'. Dispositivi economici, invece, da Archos: 50 Graphite e 55 Graphite, totalmente in alluminio, con connessione Usb type C e con specifiche hardware non particolarmente sorprendenti ma sufficienti ad assicurare un utilizzo fluido del sistema operativo Android.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.