Home . Soldi . Economia . Parlamento Europeo lancia museo virtuale "La mia casa della Storia Europea"

Parlamento Europeo lancia museo virtuale "La mia casa della Storia Europea"

ECONOMIA
Parlamento Europeo lancia museo virtuale La mia casa della Storia Europea

La cerimonia in Campidoglio (Foto Adnkronos)

Partito il progetto "La mia casa della storia europea". Dopo un conto alla rovescia degno di un count down spaziale, il Vicepresidente del Parlamento Europeo, David Maria Sassoli, ed il Segretario Generale dell'assemblea di Strasburgo, Klaus Welle, hanno inaugurato in Campidoglio il progetto del grande museo virtuale "My house of European History", voluto dall'Europarlamento in occasione dei 60 anni dei Trattati di Roma. "Quello che abbiamo noi in Europa è un'eccezione nel mondo: non è normale in tutte le parti del mondo viveri liberi, in democrazia, essere rispettati per le proprie idee, la propria identità sessuale, la propria cultura" ha esordito Sassoli.

"Vorrei che dopo l'Europa delle nazioni cominciasse l'Europa dei cittadini" ha indicato ancora Sassoli. E con "La mia casa della storia europea" verrà infatti data voce alla testimonianza di qualsiasi cittadino dell'Unione che abbia una storia da raccontare legata alla propria esperienza di Europa. Foto, audio, video e testimonianze scritte saranno conservate così a testimonianza dell'essere tutti europei e, per pubblicarli, basta iscriversi al sito my-european-history.ep.eu.

La cerimonia è stata scandita nella straordinaria cornice della sala degli Orazi e Curiazi dove, 60 anni fa, fu firmato il Trattato istitutivo dell'Unione e dove la 'promessa nuziale' è stata rinnovata dai 27 Paesi dell'Ue lo scorso 25 marzo. All'inaugurazione del museo virtuale ha fatto gli onori di casa il Presidente dell'Assemblea Capitolina, Marcello De Vito, mentre a portare la sua personale testimonianza di appartenenza alla storia europea è stata l'astronauta italiana dell'Esa, Samantha Cristoforetti.

In ricordo di Robert Schuman, ritenuto uno dei padri fondatori dell'Unione europea, il nipote Philippe Duren ha ripercorso in Campidoglio le tappe salienti dell'impegno europeo del politico francese, mentre il portavoce di M5S al Parlamento Europeo, Fabio Massimo Castaldo, ha esortato a "difendere quei diritti degli europei che per tanti sembrano acquisiti". "La democrazia si conquista, si onora e si difende" ha detto Castaldo.

Quindi Klaus Welle ha dato vita ad una simulazione di sessione plenaria dell'assemblea di Strasburgo, condotta dai rappresentanti di 200 studenti delle scuole italiane ambasciatrici dell'Europa intervenuti alla cerimonia a Roma. "La nostra storia Europea è una storia di successo, dobbiamo però presentarci con una sola voce" ha esortato Sassoli.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI