Hadid Architects, materia fondamentale per trasformare le idee in realtà /Video

"Un'idea non potrebbe mai diventare realtà senza utilizzare dei materiali. Proprio per questo, sin dall'inizio poniamo grande attenzione alla scelta dei materiali da utilizzare, che ci consentiranno poi di sviluppare il nostro progetto e creare un'opera". Lo ha detto Maha Kutay, designer dello studio Zaha Hadid presente a White in the City insieme al collega Woody Yao con 'Thallus', una scultura che evoca i ricami tanto amati dall'archistar scomparsa lo scorso anno (Video).

Realizzata con un materiale formato da una sorta di 'pasta' stampata in 3D, ha una forma conica ruotata che si sviluppa verso l'alto e rappresenta il concetto delle superfici rigate: una classe di superfici generate dal movimento di una linea retta nello spazio intorno ad un asse.

La progettazione esplora metodi di crescita differenziata e di riempimento dello spazio attraverso l’espansione e la diffusione generate da un’unica curva continua ripetutamente guidata da parametri di simulazione per circa un chilometro di lunghezza: "In questo caso - sottolinea Yao - gran parte del lavoro è stato incentrato sulla struttura, con un'attenzione per il suo profilo". Tuttavia, precisa, "il vero significato dell'opera non è tanto da cercare nella forma, quanto più nell'essenza della materia".