Home . Soldi . Economia . Tutti i numeri del Def

Tutti i numeri del Def

ECONOMIA
Tutti i numeri del Def

Deficit in forte calo nel 2018, ma crescita senza sorprese positive. Se le stime del quadro programmatico del Def per il prossimo anno venissero confermate, per l'Italia vorrebbe dire procedere ad un severo aggiustamento dei conti, a meno che nel frattempo la trattativa a livello europeo per allentare il percorso per il pareggio di bilancio non sortisse i risultati sperati. Ovvero un dimezzamento della manovra autunnale. Intanto previsioni alla mano, il rapporto deficit-pil, dopo il 2,4% del 2016, dovrebbe attestarsi al 2,1% nel 2017; 1,2% nel 2018; 0,2% nel 2019 e 0% nel 2020.

Il debito pubblico, secondo il quadro programmatico, dopo il 132,6% dello scorso anno, scenderà leggermente al 132,5% del pil quest'anno; al 131% nel 2018; al 128,2% nel 2019 e al 125,7% nel 2020. Il saldo primario sarà all'1,7% quest'anno; salirà al 2,5% nel 2018 e poi ancora in rialzo al 3,5% nel 2019 e 3,8% nel 2020. I proventi dalle privatizzazioni saranno pari allo 0,3% del pil ogni anno dal 2017 al 2020.

Quanto al quadro tendenziale: il deficit-pil sarà al 2,3% quest'anno, all'1,3% nel 2018, allo 0,6% nel 2019 e allo 0,5% nel 2020. Il debito pubblico sempre secondo il quadro tendenziale, si dovrebbe attestare al 132,7% nel 2017; al 131,5% nel 2018; al 129,3% nel 2019 e al 127,2% nel 2020. Quanto al pil, dopo lo 0,9% del 2016, salirà all'1,1% nel 2017 per poi calare lievemente a +1% nel 2018, e segnare ancora +1% nel 2019 e tornare a 1,1% nel 2020. Il 2018 e 2019 risentono della correzione, ma un percorso di rientro meno stringente permetterebbe una revisione al rialzo delle stime di crescita per il prossimo biennio.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI