Home . Soldi . Economia . Bankitalia: "Crescita moderata, +0,2% nel primo trimestre"

Bankitalia: "Crescita moderata, +0,2% nel primo trimestre"

ECONOMIA
Bankitalia: Crescita moderata, +0,2% nel primo trimestre

La crescita prosegue a ritmi moderati, con il pil che nel primo trimestre è cresciuto dello 0,2%; prosegue la ripresa dell'occupazione, così come migliorano le condizioni nel settore del credito. Arrivano indicazioni sostanzialmente positive dal Bollettino trimestrale di Bankitalia. Anche se restano difficili le condizioni dell'industria, con la produzione diminuita dello 0,5% nel primo trimestre, e modesta l'inflazione, visti anche i bassi salari e la capacità produttiva inutilizzata.

Crescita. Nei primi tre mesi dell’anno l’economia italiana avrebbe continuato a espandersi in una misura valutabile attorno allo 0,2 per cento rispetto al trimestre precedente: pur "con alcuni rischi al ribasso", la crescita che "prosegue a ritmi moderati". Fra le varie componenti, Palazzo Koch evidenzia come la crescita dell’attività nel settore dei servizi avrebbe più che compensato l’indebolimento della manifattura. Inoltre nella rilevazione condotta in marzo dalla Banca d’Italia sono migliorati i giudizi espressi dalle imprese circa la situazione economica corrente. Bankitalia sottolinea come le intenzioni di investimento sono nel complesso favorevoli: la quota di aziende che indica una crescita della spesa per investimenti nel 2017 è superiore di 14 punti percentuali a quella che ne prevede una diminuzione.

Lavoro. Nel quarto trimestre del 2016 sono aumentati sia gli occupati totali, che avevano subito una battuta d’arresto nei tre mesi precedenti, sia le ore lavorate. Complessivamente il numero di occupati è cresciuto del 2,7 per cento nell’ultimo triennio, rimanendo tuttavia ancora inferiore dell’1,3 per cento rispetto all’avvio della crisi globale. Le indicazioni congiunturali più aggiornate sono coerenti con una prosecuzione della ripresa dell’occupazione nella prima parte del 2017. Nella media del primo bimestre dell’anno il tasso di disoccupazione è sceso all’11,7 per cento.

Credito. La crescita del credito al settore privato è proseguita nei primi mesi dell’anno, rafforzandosi per le famiglie; rimane tuttavia ampiamente eterogenea tra i comparti di attività e le classi di imprese. Prosegue il graduale miglioramento della qualità del credito, riflettendo il rafforzamento della congiuntura economica.

Industria. Nel primo trimestre 2017 in Italia "la produzione industriale sarebbe diminuita nell’ordine del mezzo punto percentuale rispetto al periodo precedente, a seguito soprattutto della forte caduta registrata in gennaio, solo in parte recuperata nei mesi successivi".

Salari e inflazione. In Italia, pur salita ai massimi di quattro anni nel primo trimestre (1,3% medio), l'inflazione "rimane modesta (0,5% al netto di alimentari ed energia)", in presenza di "margini ancora ampi di forza lavoro e capacità produttiva inutilizzati, oltre che una perdurante moderazione salariale".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI