Home . Soldi . Economia . Atlantia, Mion: "Molto positiva l'alleanza con Abertis"

Atlantia, Mion: "Molto positiva l'alleanza con Abertis"

ECONOMIA
Atlantia, Mion: Molto positiva l'alleanza con Abertis

"Ho sempre visto bene un'alleanza tra Atlantia e Abertis. Già dieci anni fa ero stato io a promuoverla, anche se poi non è andata in porto. E quindi sono sempre stato positivo su questa operazione, che vedo ancor oggi benissimo. Ma, attenzione, non è un'operazione già conclusa, al momento mi sembra solo una fuga di notizie, e quindi al momento è prematuro commentarla". Così all'Adnkronos, il presidente di Bpvi, e per tanti anni 'anima' di Edizione Holding, Gianni Mion commenta le indiscrezioni che vengono dalla Spagna secondo cui Atlantia punterebbe ad acquistare Abertis.

Fu proprio Gianni Mion il fautore delle diversificazione negli affari della famiglia Benetton: partendo dalle maglie colorate puntato negli anni delle privatizzazioni alle infrastrutture di Austostrade (poi Atlantia) e sui ristoranti di Autogrill.

E ieri, alla pubblicazione delle notizie, Abertis ha dovuto comunicare alla Cnmv (il corrispettivo della nostra Consob) che in effetti il gruppo italiano Atlantia è interessato a "esplorare una possibile operazione societaria senza aver, finora, finalizzato i termini dalla stessa". Così come Atlantia, società della holding Edizione Srl della famiglia Benetton, ha precisato che "nel contesto delle opzioni strategiche che su base continuativa la società esamina, ha manifestato ad Abertis un generico e preliminare interesse a valutare progetti comuni".

Atlantia ha quindi sottolineato che: "Nessun impegno è stato assunto né alcuna ipotesi è stata discussa o portata all’attenzione degli organi sociali di Atlantia". La società di infrastrutture controllata dai Benetton, acquisendo l'iberica Abertis darebbe vita a uno dei maggiori operatori autostradali del mondo, con un giro d'affari complessivo annuo di oltre 10 miliardi di euro.

I colloqui con Abertis arrivano proprio nel momento in cui Atlantia sta finalizzando la vendita del 15% di Autostrade, che potrebbe essere valutata circa 2,5 miliardi. Abertis un anno fa ha acquistato il 51,4% dell’A4 Holding (Autostrada Brescia-Padova) per 594 milioni. A febbraio il gruppo è quindi salito in A4 al 59,9%, ed ha fatto un'offerta per le quote ancora in mano agli enti pubblici veneti e lombardi.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI