Home . Soldi . Economia . Manovra, Padoan: "Non ci sono condoni"

Manovra, Padoan: "Non ci sono condoni"

ECONOMIA
Manovra, Padoan: Non ci sono condoni

(Fotogramma)

Nella manovra di correzione dei conti pubblici ''non ci sono condoni''. A dirlo è il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, parlando della misura contenuta nel decreto legge, che prevede la definizione agevolata delle controversie tributarie. ''Il condono prevede il non pieno pagamento dell'imposta dovuta e questo non si verifica'', aggiunge il ministro. Padoan aggiunge che allo studio del governo ci sono ''modalità accelerate di rimborsi Iva in concomitanza con l'estensione dello split payment''.

Correzione conti - ''E' opportuno che la correzione dei conti si affianchi alla dimensione espansiva di rafforzamento della crescita'' sottolinea Padoan. Per le aree terremotate, in particolare, sono stanziati 3 miliardi di euro. Sono previsti in particolare interventi mirati, ''per ridurre il rischio di contrazione dell'attività economica e favorire nuovi insediamenti produttivi''. Per gli enti locali e territoriali vengono stanziate nuove risorse, mirati al settore del trasporto e delle infrastrutture. Il reperimento delle risorse per il finanziamento degli interventi ''è assicurato prevalentemente attraverso un pacchetto di disposizioni, che mirano al recupero della base imponibile e all'accrescimento della fedeltà fiscale''.

Intesa con Google su fisco - L'accordo raggiunto tra Google e il fisco italiano, dice Padoan, ''segnala la necessità di lavorare nella direzione di un regime più stabile, chiaro, trasparente e implementabile''. ''E' un tema - osserva - che inevitabilmente deve essere portato avanti di pari passo a livello nazionale e internazionale''.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI