Home . Soldi . Economia . Luce e gas, come 'leggere' il contatore

Luce e gas, come 'leggere' il contatore

ECONOMIA
Luce e gas, come 'leggere' il contatore

(Fotogramma)

Monitorare l'andamento dei consumi giornalieri e conoscere l'effettiva potenza assorbita da lampadine, elettrodomestici e apparecchi elettrici. La lettura del contatore elettrico permette agli utenti di rilevare in maniera autonoma i propri consumi e comunicarli al venditore entro la data di scadenza indicata in bolletta. In questo modo si potrà evitare di trovare tra le spese costi stimati, ovvero quelli che l'operatore attribuisce a partire dagli storici dei consumi.

Eseguire questo procedimento - spiega il sito 'Facile.it' - è molto semplice, sia che si tratti di un contatore tradizionale che di uno elettronico. Nel primo caso per comunicare la lettura sarà sufficiente leggere tutte le cifre presenti nella finestra trasparente del contatore, tenendo in considerazione solamente quelle prima della virgola (ad eccezione degli '0') e tralasciando le altre in quanto si riferiscono a decimali di metri cubi non rilevanti ai fini dell'autolettura.

Nel caso di contatore elettrico, invece, è essenziale sapere se si ha un dispositivo a lettura multioraria o gestito per fasce, informazione specificata nei dettagli della bolletta. Per i contatori multiorari si dovrà prendere nota di numerazioni distinte relative a periodi della giornata differenti, che andranno comunicate all'operatore; il monorario, invece, misura i consumi sull'intero arco della giornata e perciò la lettura da comunicare sarà una sola.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI