Home . Soldi . Economia . Manovra, tutte le 'altre' novità

Manovra, tutte le 'altre' novità

ECONOMIA
Manovra, tutte le 'altre' novità

(Fotogramma)

Dal rinvio di un anno dei fabbisogni standard per le regioni, alle multe per i cervelli rientrati in Italia per un periodo troppo breve. Dalla stabilizzazione della mediazione obbligatoria per le controversie civili, all'esclusione della spesa per le mostre dalle regole di contenimento dei costi che si applicano per gli enti territoriali e locali. Dal finanziamento del trasporto pubblico locale in Umbria all'approvazione del programma operativo sanitario in Molise. Ad 'accompagnare' le novità della manovra che hanno fatto più rumore ci sono anche numerosi interventi di cui si è parlato poco o niente. Le misure sono state inserite nel decreto legge di correzione dei conti pubblici, nel corso dell'esame in commissione Bilancio della Camera, che da oggi è all'esame dell'aula.

Nel provvedimento, su cui il governo ha messo la fiducia, sono entrate anche misure che sono state utilizzate prima della conversione del provvedimento, come l'incremento delle forze armate per il vertice di Taormina (che si è svolto il 26 e 27 maggio). Tra le misure approvate si segnalano inoltre: la riassegnazione delle risorse per la realizzazione della Salerno Reggio Calabria, il finanziamento di 5 milioni destinati alla riconversione del settore bieticolo saccarifero, l'estensione di un anno del regime agevolato per le start up innovative. Ecco di seguito gli 'altri' emendamenti approvati.

FABBISOGNI STANDARD: Slitta di un anno l'applicazione dei fabbisogni standard da parte delle regioni. I nuovi meccanismi di finanziamento delle funzioni relative ai livelli essenziali di assistenza e prestazioni saranno quindi applicati dal 2019. Di conseguenza viene rinviata la rideterminazione dell’addizionale regionale Irpef e la contestuale riduzione delle aliquote Irpef di competenza statale.

RIENTRO CERVELLI: I lavoratori che hanno utilizzato le norme per il rientro dei cervelli in Italia decadono dal beneficio fiscale, se non mantengono la residenza la residenza italiana per almeno due anni. Inoltre saranno recuperati i benefici fruiti e saranno applicate sanzioni e interessi.

VITTO E ALLOGGIO STUDENTI: E' prevista l'esenzione Iva per i servizi resi in favore degli studenti universitari, da parte degli istituti o enti per il diritto allo studio universitario regionali.

VITTIME TERRORISMO: La possibilità di iscriversi alle liste di collocamento delle vittime del terrorismo viene estesa alla moglie e ai figli dell’invalido, anche nel caso in cui il matrimonio sia stato contratto o i figli siano nati successivamente all’evento terroristico. Inoltre dal primo gennaio del prossimo anno le pensioni saranno rivalutate automaticamente.

MEDIAZIONE OBBLIGATORIA: Viene stabilizzata la disciplina che si applica alle controversie in materia di condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno da responsabilità medico-sanitaria e da diffamazione a mezzo stampa o con altro mezzo di pubblicità nonché contratti assicurativi, bancari e finanziari.

FONDO COMUNALE: Si ridetermina la dotazione del Fondo di solidarietà comunale (Fsc), con un incremento di 11 milioni di euro a partire dal 2018. Vengono inoltre modificati i criteri di ripartizione della quota parte del Fondo di solidarietà comunale che viene distribuita attraverso il sistema perequativo.

CITTA' METROPOLITANE: E' previsto un contributo di 12 milioni di euro per ciascuno degli anni 2017 e 2018, per l’esercizio delle funzioni fondamentali.

MOSTRE: Viene esclusa la spesa per la realizzazione di mostre, effettuate da regioni ed enti locali o da istituti e luoghi della cultura di loro appartenenza, dall’applicazione dei vincoli di contenimento della spesa pubblica.

GIORNALISTI: Viene autorizzata una specifica spesa, pari a 6 milioni di euro per quest'anno, per il rifinanziamento dell’accesso alla pensione di vecchiaia anticipata per i giornalisti dipendenti da aziende in ristrutturazione o riorganizzazione per crisi aziendale. La spesa prevista per gli anni successivi è: 10 milioni di euro per il 2018, 11 milioni di euro per il 2019, 12 milioni di euro per il 2020 e 6 milioni di euro per il 2021.

UMBRIA: Viene stanziato un contributo straordinario pari 45,8 milioni di euro, per far fronte ai debiti di Busitalia sita nord srl. Il contributo è ripartito nella misura di 20 milioni di euro per l’anno 2017 e 25,82 milioni di euro per l’anno 2018.

SANITA': Le regioni potranno assumere impegni sull'esercizio 2016, in deroga alle norme sull’utilizzo dell’avanzo di amministrazione relativo alla gestione sanitaria per il 2015 e per gli anni antecedenti. La finalità della norma è di consentire il regolare pagamento di debiti commerciali del servizio sanitario nazionale.

MOLISE: Viene approvato il programma operativo straordinario 2015-2018, relativo fra l’altro alla riorganizzazione della rete assistenziale regionale e in particolare della rete ospedaliera, che sarà attuato dal commissario ad acta.

G7: In occasione del vertice di Taormina, che si è tenuto il 26 e 27 maggio, le forze armate sono state incrementate di 2.900 unità.

SA-RC: Viene modificata la destinazione delle risorse attribuite all’Anas, che dal completamento dell'autostrada Salerno-Reggio Calabria vengono 'spostate' all'integrazione delle risorse già stanziate e ricomprese nell’ambito del contratto di programma Anas 2016-2020.

ZUCCHERO: Viene rifinanziata l’autorizzazione di spesa pari a 5 milioni l'anno (per il 2018-2021), relativa alla dotazione del Fondo per la razionalizzazione e la riconversione della produzione bieticolo saccarifera.

INDUSTRIA 4.0: Arrivano altri 30 milioni di euro (10 mln 2018 e 20 mln 2019), per il finanziamento dei centri di competenza ad alta specializzazione.

START UP: Un anno in più di agevolazioni per le start-up innovative. Il regime fiscale speciale passa da quattro a cinque anni, dalla data di costituzione dell'azienda.

RESTAURO: Gli interventi edilizi di restauro e di risanamento conservativo potranno prevedere anche il mutamento delle destinazioni d’uso purché siano compatibili e conformi a quelle previste dallo strumento urbanistico generale e dai relativi piani attuativi.

GIUSTIZIA: Per accelerare le procedure di assunzione di 1.000 unità di personale amministrativo non dirigenziale, presso l’amministrazione giudiziaria, si consente di procedere alla costituzione di sottocommissioni d'esame, anche per gruppi di 250 candidati (in deroga al limite attuale di 500).

EDICOLE: Per la vendita e distribuzione della stampa quotidiana e periodica, viene eliminata la previsione di rilascio dell’autorizzazione da parte dei comuni per l’esercizio.

SOCIAL INNOVATION: La proprietà intellettuale dei progetti di Social innovation viene trasferita alle pubbliche amministrazioni delle regioni meno sviluppate, a titolo gratuito e senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica. Il trasferimento comprende la proprietà dei beni strumentali, delle attrezzature realizzate e acquisite nell’ambito degli stessi, e la relativa gestione e utilizzazione.

PMI: Il fondo per il credito alle aziende vittime dei mancati pagamenti viene aperto a tutte le imprese (attualmente ne possono beneficiare solo le imprese che risultavano parti offese in un procedimento penale in corso alla data di entrata in vigore della legge di stabilità 2016). Le risorse a disposizione restano pari a 10 milioni di euro, per il triennio 2016-2018.

ENERGIA: I titolari di impianti di generazione di energia elettrica alimentati da bioliquidi sostenibili potranno rimodulare gli incentivi, con un incremento per i primi due anni e una riduzione per i successivi tre anni. Per salvaguardare la produzione di energia da impianti fotovoltaici, inoltre, vengono introdotte sanzioni e controlli, per i produttori non in regola.

CIG: Le risorse destinate alla cassa integrazione guadagni straordinaria per le imprese situate nelle aree industriali di crisi complessa potranno essere utilizzate per la prosecuzione del trattamento di mobilità in deroga fino a un massimo di 12 mesi. La misura potrà essere applicata ai lavoratori che al primo gennaio 2017 risultano in mobilità ordinaria e in deroga.

SISMA: Stop per un altro anno, fino al 31 dicembre 2018, del pagamento dell'imposta di bollo e dell'imposta di registro per le istanze, i contratti e i documenti presentati alla pubblica amministrazione, nei territori colpiti dai terremoti dello scorso anno. Per tutti i comuni compresi nelle zone a rischio sismico è prevista l'assegnazione di contributi a copertura delle spese di progettazione di opere pubbliche. Le risorse stanziate ammontano a 5 milioni nel 2017, 15 milioni nel 2018 e 20 milioni nel 2019.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI