Home . Soldi . Economia . Alitalia, azienda convoca sindacati: al via confronto su contratto

Alitalia, azienda convoca sindacati: al via confronto su contratto

ECONOMIA
Alitalia, azienda convoca sindacati: al via confronto su contratto

(Foto Fotogramma)

Si apre la partita contrattuale in Alitalia. La compagnia ha, infatti, convocato i sindacati per l'8 giugno prossimo per il rinnovo del contratto di lavoro, scaduto ieri. A riferirlo sono fonti sindacali. L'appuntamento è fissato per le ore 14. Al tavolo sono stati convocati Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl Trasporto Aereo e le associazioni professionali Anpac e Anpav.

Nel primo incontro con i sindacati, il 10 maggio scorso, i commissari straordinari Luigi Gubitosi, Stefano Paleari ed Enrico Laghi avevano sollecitato sul contratto di lavoro una soluzione condivisa entro un mese, preferibile, avevano sottolineato, a una determinazione unilaterale. Una vicenda, quella del rinnovo contrattuale, che va avanti ormai da mesi e che è stato motivo di forte tensione tra i sindacati e il precedente management.

Nella lettera di convocazione inviata ieri ai sindacati, l'azienda ricorda che il ccnl di settore per il trasporto aereo è definitivamente scaduto il 31 dicembre 2016. Il 30 dicembre scorso Alitalia aveva comunicato ai propri dipendenti che, in assenza di disciplina collettiva, avrebbe applicato fino al 28 febbraio 2017 un trattamento economico e normativo in linea con la disciplina del contratto scaduto, esclusi gli scatti di anzianità che sarebbero maturati a decorrere dal gennaio 2017. I sindacati avevano subito reagito dicendosi indisponibili ad andare avanti nella trattativa, soprattutto senza conoscere i contenuti del piano industriale.

Su questo fronte, nelle settimane successive il clima si era surriscaldato fino ad arrivare al 24 febbraio scorso quando azienda e sindacati hanno concordato di continuare ad applicare il contratto nelle more della trattativa per il rinnovo del ccnl, da concludersi entro il 31 maggio. "Rinnovo che alla data odierna non è intervenuto", sottolinea Alitalia nella lettera di convocazione inviata ieri. E da oggi, il contratto cessa. Alla luce di questo, l'amministrazione straordinaria di Alitalia Sai e Alitalia Cityliner "deve adottare le misure necessarie per salvaguardare la sostenibilità delle operazioni e della gestione aziendale, alla luce della nota situazione economica e finanziaria, evitando un vuoto normativo". Di qui la convocazione dell'incontro "con l'obiettivo e l'auspicio di definire i trattamenti economici e normativi da applicare a partire dal mese di giugno".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI