Home . Soldi . Economia . Ibm Italia crea 'thinkMagazine', il suo giornale online

Ibm Italia crea 'thinkMagazine', il suo giornale online

A guidarlo è Maurizio Decollanz, ex anchor di Class Cnbc, Sky Tg24 e Tg5 Mediaset

ECONOMIA
Ibm Italia crea 'thinkMagazine', il suo giornale online

Ibm Italia 'rispolvera' una tradizione risalente agli anni ‘80 e presenta il nuovo giornale online ‘thinkMagazine’ (ibm.biz/thinkMagazine), ideato per tenere informati i lettori sui temi della trasformazione digitale e dell’innovazione. ‘thinkMagazine’ è, in sintesi, tutto ‘ciò che in Ibm fa notizia’: un’attualità ad ampio spettro che copre i più importanti trend tecnologici - da Watson al Cloud, dalla Cybersecurity all’Industria 4.0 e all’Internet delle Cose -, gli ambiti industriali in cui trovano applicazione e le principali iniziative promosse dall’azienda in campo sociale ed economico.

La struttura del giornale è agile e intuitiva: l’home page mette ogni giorno in primo piano sia una o due ‘top news’ - quelle aggiornabili in tempo reale - che un menù di navigazione a icone separa da otto approfondimenti.

Man mano che nuove storie emergono dal flusso, le meno recenti passano automaticamente in archivio, il quale ha una particolarità: la ricerca degli articoli può essere effettuata su base tematica mediante utilizzo di ‘tag’. Ciò significa che il lettore può costruirsi dinamicamente la propria pagina selezionando quelli di preferenza.

Sempre in home page trovano spazio i widget di The Weather Company, con le informazioni meteo, così come quelli di twitter e della thinkMagazineTV che porta alle interviste prodotte nel centro di video-produzione di Roma e in redazione a Segrate.

Il ‘thinkMagazine’ ha fatto il proprio esordio al Watson Summit 2017, una ‘otto giorni’ di eventi tenutasi a Milano dal 16 al 23 maggio, al casello daziario dell’Arco della Pace, che ha visto Ibm portare in piazza ai cittadini le soluzioni di intelligenza aumentata sorrette dalla tecnologia di Watson. La manifestazione ha fatto registrare oltre 4000 accessi al magazine. La redazione, infine, guidata da Maurizio Decollanz, ex anchor a Class Cnbc, Sky TG24 e Tg5 Mediaset. Qui i numeri si impennano perché insieme con i 3 pubblicisti iscritti all’Ordine lavorano una decina di esperti social e digital e lo staff tecnico.

Con loro, oltre 5000 specialisti di ogni area di business in forza a Ibm Italia: tutti potenziali collaboratori, con le competenze che derivano dall’esperienza sul campo.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI