Home . Soldi . Economia . Roma, giunta approva assestamento bilancio: manovra da 132 mln

Roma, giunta approva assestamento bilancio: manovra da 132 mln

ECONOMIA
Roma, giunta approva assestamento bilancio: manovra da 132 mln

(Fotogramma)

Una manovra da 132 milioni di euro tra parte corrente e in conto capitale, che stanzia maggiori risorse per trasporti, servizi sociali, interventi infrastrutturali come la progettazione del Ponte dei Congressi e l’abbattimento del tratto della Tangenziale est davanti alla stazione Tiburtina, la manutenzione delle scuole e degli immobili di edilizia popolare, l’efficientamento energetico degli edifici pubblici, il verde e le bonifiche di discariche abusive, la sicurezza urbana. È quanto prevede la delibera di assestamento di Bilancio 2017-2019 adottata dalla Giunta Capitolina e che ora verrà sottoposta all’approvazione dell’Assemblea Capitolina. Lo comunica in una nota il Campidoglio.

Ammontano a circa 76 milioni di euro le maggiori entrate correnti, considerando sia quelle a destinazione vincolata che quelle senza vincolo di destinazione. Al di là dei circa 37 milioni di euro di spese vincolate, si prevedono maggiori spese correnti per più di 35 milioni di euro, con un saldo positivo di 4 milioni di euro destinato alla parte investimenti.

All’aumento di fondi a disposizione concorrono anche gli oltre 26 milioni di euro di economie di spesa segnalate dalla strutture capitoline, a seguito degli esiti del monitoraggio delle entrate accertate e degli impegni di spesa, fortemente voluto dall’Assessorato al Bilancio. A queste somme si aggiungono gli oltre 56 milioni di entrate in conto capitale destinati alle spese per investimenti.

Ecco le voci più significative per le quali viene aumentata la spesa. Mobilità e trasporti: 30,9 milioni. Contributo per l’integrazione del contratto dei lavoratori e del contratto di servizio di Roma Tpl (20 milioni), stanziamento per rimodulazione quadri economici per lavori Linea Metro B1 (7 milioni), risorse necessarie per estinzione procedure contenziose in atto relative a nodo Termini (2,8 milioni), progettazione opere Pums (890mila euro), implementazione piano bus turistici (840mila euro) prolungamento filovia linea 90 tra piazza Porta Pia e via Volturno (298mila euro);

Lavori pubblici: 12,4 milioni. Demolizione tratto sopraelevato Tangenziale Est stazione Tiburtina (9,9 milioni), manutenzione straordinaria strade (1,5 milioni), progettazione definitiva Ponte dei Congressi (900mila euro), impianti fotovoltaici in scuole ed edifici comunali (100mila euro).

Scuola: 11,9 milioni. Restauro ex istituto 'Angelo Mai' (5 milioni); riqualificazione ed efficientamento energetico scuole 'Alberto Sordi', 'Gramsci', 'Pinelli', 'Raffaello', via Mattia Battistini, via Taggia e 'Ida Del Vecchio' (4,5 milioni), completamento scuola dell’infanzia via Pier delle Vigne (703mila euro), acquisto arredi scolastici (382mila euro), manutenzione scuola materna 'Amato' (350mila euro), manutenzione scuola 'Mazzacurati' (250mila euro), ripristino e riqualificazione scuola 'Di Donato' (200mila euro), finanziamento Viaggio della memoria (200mila euro), acquisto piccoli elettrodomestici per asili nido (185mila euro), progetti interventi di sicurezza (150mila euro).

Ambiente e rifiuti: 5,3 milioni. Manutenzione verde bagni pubblici, piste ciclabili, derattizzazioni e disinfestazioni (4,8 milioni), bonifica urgente micro-discariche abusive (500mila euro). Manutenzione patrimonio pubblico e edilizia popolare: 3,2 milioni. Manutenzione immobili via Petra (795mila euro) e via Galilei (735mila euro), adeguamento impianti termici con contabilizzatori (700mila euro), programma housing sociale Pietralata (570mila euro), manutenzione straordinaria immobili Erp (348mila euro).

Servizi sociali: 2,9 milioni. Viene rideterminato il fabbisogno finanziario di alcuni Municipi per i servizi a favore di anziani (Saisa) e minorenni in famiglia (Sismif), in modo da ridurre le liste di attesa in misura adeguata alla media delle altre strutture territoriali.

Sicurezza urbana: 500mila euro. Nuovi impianti di videosorveglianza. Eventi culturali nelle periferie: 150mila euro. Vengono rimodulate le risorse a favore dei Municipi per la realizzazione di eventi culturali.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI