Home . Soldi . Economia . Ema a Milano, Gentiloni: "Pronto dossier molto competitivo"

Ema a Milano, Gentiloni: "Pronto dossier molto competitivo"

ECONOMIA
Ema a Milano, Gentiloni: Pronto dossier molto competitivo

"Presenteremo entro fine mese un dossier molto competitivo". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, in occasione della conferenza stampa di presentazione della candidatura di Milano a nuova sede dell'Agenzia europea del farmaco in era post Brexit.

"E' un dossier competitivo, in cui è stato messo a valore quello che il territorio può offrire" ha spiegato, evidenziando di essere consapevole che "oggi la competizione si gioca sulle eccellenze, sulla capacità di attrarre lavoro, investimenti e imprese".

"La presentazione del dossier" sulla candidatura di Milano, ha spiegato, "è un po' un calcio di inizio di questa partita. Registro un lavoro importante fatto i questi mesi e devo dire che è stato un ottimo lavoro", ha sottolineato.

Portare a Milano Ema, "è una grande opportunità per il Paese e per Milano e la Lombardia", ma "è una grande opportunità che Milano e il nostro Paese mettono a disposizione dell'Europa", ha dichiarato. "La candidatura di Milano ha i requisiti per essere una occasione per l'Europa", ha ribadito Gentiloni, facendo riferimento, in particolare, alla "continuità" operativa che si garantirebbe a Ema, "alla capacità di interconnessione" e ancora alla "qualità della vita, aspetto che sarà fondamentale per i ricercatori che dovranno trasferirsi".

"Ce la giochiamo per vincere. Le partite si vincono e si perdono, ma questa partita Milano, la Lombardia e l'Italia la giocano per vincere", ha assicurato. "Abbiamo le condizioni per farlo, e penso alle risorse che abbiamo messo in campo, al gioco di squadra. Con tutto il rispetto dello spirito olimpico, non saremo 'decoubertiniani', e ce la giochiamo per vincere", ha concluso Gentiloni.

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, alla conferenza stampa di presentazione del dossier, ha detto: "Ci aspettiamo che il presidente del Consiglio lotti come un leone per portare a casa Ema". "Siamo convinti che Milano - ha aggiunto - abbia davvero le carte in regola. Merita questo riconoscimento".

Diana Bracco, nel coordinamento ristretto istituito dalla Regione Lombardia, in rappresentanza delle imprese, per la candidatura di Milano, ha dichiarato a margine della presentazione del dossier a Palazzo Pirelli: "Milano è una sede importantissima proprio per le scienze della vita. Riteniamo che la interazione con le nostre università e con i molti istituti di ricerca scientifica che sono il fiore all'occhiello di questo distretto e con l'industria farmaceutica possa rappresentare una carta vincente".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI