Home . Soldi . Economia . Tim, Padoan favorevole a scorporo rete

Tim, Padoan favorevole a scorporo rete

ECONOMIA
Tim, Padoan favorevole a scorporo rete

(Afp)

"Lo scorporo della rete dalla fornitura dei servizi aumenta l'efficienza e la competizione e va applicato dove possibile" dice il ministro Padoan, rispondendo a Sky tg 24 a una domanda sullo scorporo della rete di Tim.

FINCANTIERI-STX - ''Gli italiani sanno contare benissimo, proprio per questo 50% e 50% non è accettabile'' dice il ministro dell'Economia, Padoan, sulla questione Fincantieri-Stx. Un accordo che prevede un pacchetto azionario inferiore al 51% di Stx ''non sarà accettato'', assicura il ministro, che ricorda: ''Noi avevamo con il precedente governo francese un accorto chiarissimo, sia in termini di partecipazione di Fincantieri rispetto altre componenti sia in termini di governance''. Quell'accordo è stato ''sementito e ritirato dal presidente Macron, noi non lo accettiamo e da questo punto si parte''. Quanto alla posizione dell'Ue, che al momento non si è espressa, Padoan dice: ''Sta alla Commissione decidere se ci sono gli estremi per interventi relativi alla nazionalizzazione, che il governo francese ha deciso di operare''.

BANCHE - ''I casi di crisi delle banche sono finiti'' e il sistema ha finalmente invertito la rotta. ''Ci si sta avviando verso una condizione di normalità'' dice il ministro dell'Economia. Quanto accaduto a partire dal 2014, con la risoluzione dei primi 4 istituti di credito, ''ha visibilmente cambiato l'atteggiamento dei mercati nei confronti del sistema bancario italiano''. Oggi tutto il sistema bancario italiano ''sta andando meglio''. Il ministro da ''un'indicazione per tutte: la velocità di vendita e di liberazione dai bilanci delle banche delle sofferenze, che stanno cominciando a essere venduti sul mercato a prezzi crescenti''. La condizione di normalità verso cui si sta avviando il sistema del credito ''vedrà le banche sempre meno preoccupate di gestire gli Npl e sempre più impegnate a finanziare l'economia, che è esattamente quello che ci aspettiamo dal sistema bancario''.

LAVORO - ''Sicuramente la riduzione del costo del lavoro per i giovani, e quindi il sostegno all'occupazione giovanile, è a mio avviso la prima priorità del Paese'', spiega e quindi sarà prevista nella prossima legge di bilancio. ''Lo strumento fiscale può essere molto efficace, soprattutto se introdotto e utilizzato in modo permanente e non temporaneo''.

IRPEF - ''Le risorse disponibili in questo momento non permetterebbero un taglio dell'Irpef permanente e di impatto significativo'' dice il ministro dell'Economia. ''I tagli delle tasse sono stati una costante del governo precedente, e continuano ad esserlo'', sottolinea Padoan. ''Poi ci sono strumenti che possono essere utilizzati adesso e altri che possono essere utilizzati più avanti''. Nella prossima legge di bilancio non ci sarà il taglio dell'Imposta ma, assicura il ministro, ''ci sono altre misure in studio''. Il ministro, intanto, difende il bonus di 80 euro. Ha ''funzionato bene'' e lo dimostrano ''molte analisi. Chi critica la misura si dovrebbe chiedere: in paese era ancora in recessione, era importante sostenere i redditi famiglie e iniziare a invertire la tendenza dei consumi e della fiducia famiglie? In quelle condizioni si doveva fare esattamente quello che è stato fatto'', secondo Padoan. Parlando di misure allo studio, il ministro spiega che il governo sta lavorando all'ipotesi di una vera web tax ma, avverte, per essere veramente generalizzata ''deve essere imposta a livello internazionale. Ci sono istituzioni, come l'Ocse, che stanno studiando questi aspetti. Nel frattempo cerchiamo anche noi di capire come si può far pagare le tasse giuste alle imprese che hanno profitti giganteschi, e sono tassate in modo ridicolo. E' una questione anche di equità fiscale, che va perseguita''. Infine, commentando l'ipotesi secondo cui, in una situazione di stallo politico, quale risultato delle prossime elezioni, potrebbe essere una candidato alla presidenza del Consiglio risponde: ''Mi sembra che stiamo parlando di fanta politica''.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI