Home . Soldi . Economia . Federalberghi Sicilia: "Bilancio positivo in Sicilia, trend confermato in autunno"

Federalberghi Sicilia: "Bilancio positivo in Sicilia, trend confermato in autunno"

'Il soggiorno medio raggiunge i tre giorni, crescono le presenze extraeuropee'

ECONOMIA

“Un bilancio abbastanza positivo, in Sicilia, quello che si sta concretizzando in questi mesi estivi e le previsioni relative ai mesi di settembre e ottobre sembrano confermare il trend che già da un po' di tempo registra la nostra destinazione”. Sono queste le parole del presidente di Federalberghi Nicola Farruggio che analizza la situazione relativa ai soggiorni sul territorio della città di Palermo, aggiungendo anche ulteriori dati che confermano la ritrovata attrattività cittadina. "Il soggiorno medio cresce raggiungendo quasi i 3 giorni, risultato di tutto rispetto per una città d'arte, così come si allarga la fetta delle nazionalità che si completa anche con una buona percentuale di crescita di presenze extraeuropee".

"I mesi di maggio e giugno, continua il presidente degli albergatori, hanno certamente registrato delle performance importanti; in passato a luglio e agosto alla città venivano preferite le destinazioni balneari, oggi, pur mantenendo questa tendenza, le presenze nel ricettivo sono salite intorno ad una media del 75%, con una grossa percentuale di last minute - dice Farruggio - Risultati ulteriormente migliori sono previsti per settembre, sempre più mese preferito anche da molti italiani per le vacanze".

"Dati importanti - aggiunge Farruggio - che devono far riflettere sulle nostre potenzialità che non possono non essere a questo punto valorizzare con adeguate politiche per evitare quel fenomeno di stagionalità".

“Occorre comunque non farsi prendere da istintivi entusiasmi - conclude il presidente di Federalberghi - il turismo continua ad essere l'unico termometro economico capace di distribuire sul territorio ricchezza soprattutto per l'indotto, senza avere di fatto una vera politica di sostegno. Gli operatori che credono e investono in questo settore ribadiscono la necessità di misure capaci di sostenerne la crescita, incentivando la riqualificazione delle strutture, riducendo il peso della pressione dei tributi, contrastando con decisione ogni forma di esercizio abusivo delle attività turistiche che inquina il dato complessivo di produttività".

"Ci si augura che tra le priorità autunnali ci siano interventi precisi che possano mettere finalmente il turismo, ed i servizi ad esso collegati, al centro delle politiche di sviluppo della città”, conclude Farruggio.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI