Home . Soldi . Economia . Ue indaga su fusione Luxottica-Essilor

Ue indaga su fusione Luxottica-Essilor

ECONOMIA
Ue indaga su fusione Luxottica-Essilor

(Fotogramma)

La Commissione Europea ha avviato un'indagine approfondita per valutare il progetto di fusione tra la francese Essilor e l'italiana Luxottica, sulla base del regolamento Ue sulle concentrazioni. La Commissione teme che la fusione possa "ridurre la concorrenza" nelle lenti ottiche e indagherà ulteriormente sugli effetti dell'operazione sul mercato delle montature per occhiali.

La commissaria europea alla Concorrenza, Margrethe Vestager, osserva che "metà degli europei portano occhiali e quasi tutti avranno bisogno un giorno di una correzione della vista. Pertanto, dobbiamo valutare con attenzione se la fusione proposta porterà a prezzi incrementati o ad una riduzione della scelta per gli ottici e, in ultima analisi, per i consumatori". La fusione tra Essilor e Luxottica metterebbe insieme due leader dell'industria ottica europea: il gruppo francese è il primo fornitore di lenti ottiche, nel mondo e in Europa; Luxottica è il maggior produttore di montature per occhiali, sia nel mondo che in Europa, con marchi come Ray-Ban e Oakley. Entrambe le società vendono i loro prodotti agli ottici, che a loro volta rivendono occhiali da vista e da sole ai consumatori.

Le indagini iniziali della Commissione hanno evidenziato diverse criticità relative in particolare alla combinazione della forte posizione di mercato di Essilor nelle lenti e di Luxottica nelle montature. In questa fase, l'esecutivo Ue teme che, una volta completata la fusione, la società possa utilizzare i forti marchi di Luxottica per convincere gli ottici a comprare lenti Essilor, escludendo altri fornitori dal mercato.

La Commissione indagherà per appurare se una simile condotta possa creare degli effetti dannosi per la concorrenza, come la limitazione della scelta o l'aumento dei prezzi. In più, l'esecutivo valuterà tra l'altro se la nuova società possa utilizzare la forza di Essilor nelle lenti ottiche per escludere dal mercato produttori rivali e se la fusione possa comportare l'eliminazione della concorrenza significativa che Luxottica sta cominciando ad esercitare nel settore delle lenti ed Essilor nelle montature. La Commissione dispone ora fino al 12 febbraio 2018 per prendere una decisione.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI