Home . Soldi . Economia . Pirelli torna in Borsa: ecco il prezzo

Pirelli torna in Borsa: ecco il prezzo

ECONOMIA
Pirelli torna in Borsa: ecco il prezzo

(Fotogramma)

Pirelli torna in Borsa. Marco Polo International Italy (Azionista venditore) e Pirelli & C. Spa comunicano infatti l'avvenuta conclusione dell’offerta globale di vendita di azioni ordinarie Pirelli finalizzata alla quotazione in : il prezzo dell'Offerta di Vendita (identico sia per l’Offerta Pubblica sia per il Collocamento Istituzionale) è stato fissato in euro 6,50 per azione, secondo quanto si legge in una nota del gruppo.

L’offerta di Vendita ha avuto ad oggetto un quantitativo massimo di n. 350.000.000 Azioni, corrispondenti al 35% del capitale sociale di Pirelli e si è realizzata attraverso: un’offerta pubblica di un minimo di n. 35.000.000 Azioni, pari al 10% dell’Offerta di Vendita, rivolta al pubblico indistinto in Italia e un contestuale collocamento istituzionale di massime n. 315.000.000 Azioni, pari al 90% dell’Offerta di Vendita, riservato ad investitori qualificati in Italia e ad investitori istituzionali all’estero "ai sensi della Regulation S dello United States Securities Act del 1933, come successivamente modificato (il “Securities Act”) e negli Stati Uniti d’America, limitatamente ai "Qualified Institutional Buyers" ai sensi della Rule 144A del Securities Act, con esclusione degli altri paesi, salvo che nei limiti consentiti dalle leggi e dai regolamenti del Paese interessato" come precisa la nota.

Il ricavato complessivo derivante dall’Offerta Globale e di spettanza esclusiva dell’Azionista Venditore, riferito al Prezzo di Offerta, senza tenere conto dell’eventuale esercizio dell’Opzione Greenshoe, sarà pari a Euro 2.275.000.000.

Tale importo potrà incrementarsi fino a 2.600.000.000 euro in caso di integrale esercizio dell’Opzione Greenshoe riconosciuta in favore dei Joint Global Coordinators, anche per conto dei membri del consorzio per il Collocamento Istituzionale. Sulla base del prezzo di offerta, la capitalizzazione di Pirelli corrisponde a 6.500.000.000 euro.

E’ inoltre previsto l’esercizio dell’opzione concessa dall’Azionista Venditore a favore dei Joint Global Coordinators, anche per conto dei membri del consorzio per il Collocamento Istituzionale, di chiedere in prestito ulteriori azioni ai fini di una sovrallocazione nell’ambito del Collocamento Istituzionale, per ulteriori massime 50.000.000 di azioni, corrispondenti a circa il 14,3% dell’ammontare dell’offerta di vendita. Le azioni così prese a prestito verranno collocate, al prezzo di offerta, nell’ambito del Collocamento Istituzionale.

Nell’ambito del collocamento istituzionale è stata altresì concessa un’opzione 'greenshoe' in favore dei Joint Global Coordinators, anche per conto dei membri del consorzio per il collocamento istituzionale, per l’acquisto, al prezzo di offerta, di massime n. 50.000.000 azioni, corrispondenti a circa il 14,3% delle azioni oggetto dell’offerta di vendita. La data di avvio delle negoziazioni delle azioni ordinarie Pirelli è prevista per il 4 ottobre. Per lo stesso giorno è previsto il pagamento delle azioni.

Nell’ambito dell’offerta di vendita, Banca IMI, J.P. Morgan e Morgan Stanley hanno agito in qualità di Joint Global Coordinator e Joint Bookrunner, mentre BNP PARIBAS, BofA Merrill Lynch, Goldman Sachs International, HSBC, Mediobanca e UniCredit Corporate Investment Banking hanno agito in qualità di Joint Bookrunner.

Banca IMI agisce inoltre in qualità di Sponsor ai fini della quotazione delle Azioni sul Mercato Telematico Azionario, nonché in qualità di Responsabile del Collocamento nell’ambito dell’Offerta Pubblica. ING Bank N.V., BANCA AKROS S.p.A. Gruppo Banco BPM e Natixis hanno agito in qualità di Co-Managers. Lazard ha agito in qualità di advisor finanziario.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI