Home . Soldi . Economia . Bper, successo per l'album delle figurine sui 150 anni di storia

Bper, successo per l'album delle figurine sui 150 anni di storia

Nei giorni scorsi premiazione dipendenti per concorso 'Capsula del tempo'

ECONOMIA
Bper, successo per l'album delle figurine sui 150 anni di storia

E' stata un successo la raccolta di figurine di Bper Banca, vero e proprio omaggio al territorio che ha rappresentato una delle iniziative organizzate dall'istituto di credito per celebrare i 150 anni di attività. Una raccolta che si appresta a diventare oggetto di collezionismo e la cui accoglienza bissa quella avuta dalla mostra allestita nella chiesta di San Carlo a Modena in avvio di festeggiamenti e della stampa del libro fotografico nel quale è stata ripercorsa la strada fatta da Bper Banca in un secolo e mezzo di vita. Quest'ultimo è stato il primo ad applicare il metodo della visual history alla storia di un istituto di credito.

La lunga serie di festeggiamenti si è conclusa nei giorni scorsi con la premiazione dei vincitori del concorso 'Capsula del tempo - La storia nelle nostre mani', attraverso il quale Bper Banca aveva invitato a raccontare - attraverso narrazioni e documenti, anche multimediali - particolari e momenti significativi della propria storia nell'istituto di credito. In poche settimane sono stati raccolti e pubblicati online oltre 80 elaborati e al termine una giuria qualificata ha selezionato tre storie che per originalità, stile e adesione ai valori della Banca meritavano di essere ricompensate con un iPad. Ad aggiudicarsi il premio sono state tre donne: Olga Paltrinieri dell’Ufficio Marketing Strategico e Value Proposition, Vera Donatelli dell’Ufficio Audit Operations e ICT e Caterina Barbieri dell’Ufficio Sistemi Finanza e Società Prodotto di Bper Services.

Tra giugno e luglio, invece, la mostra allestita presso la Chiesa di San Carlo - dal titolo '150 anni di valori. La storia di BPER Banca in mostra' - aveva ricostruito attraverso centinaia di immagini storiche il percorso dell’Istituto dal 1867 ad oggi, che è anche quello di una città, di un territorio e dell’intero Paese. L’esposizione, a ingresso gratuito, aveva preso il via il 10 giugno per concludersi il 9 luglio.

Il contenuto della mostra è stata la sintesi di una ricerca che ha scandagliato a lungo gli archivi di Bper Banca e che ha portato alla pubblicazione dell’omonimo libro illustrato realizzato, come la mostra, utilizzando immagini - oltre mille - e documenti in gran parte inediti. Niente cifre, numeri e analisi di bilancio - come ci si aspetterebbe di trovare in un libro sulla storia di una banca – ma un progetto editoriale che ha preso una direzione fino ad oggi inesplorata.

Quella in mostra a Modena è stata quindi un’esposizione documentaria, fotografica e virtuale - il cui progetto e allestimento è stato curato da Paolo Battaglia, Fausto Ferri e Marta Pulini - che puntava a rievocare l’ambiente principale in cui avveniva l’incontro quotidiano della Banca con i suoi clienti nella prima prestigiosa sede che, negli anni a cavallo tra ‘800 e ‘900, era ubicata presso Palazzo Fabrizi, in Corso Canalgrande a Modena.

Al pubblico che ha visitato la mostra era stato lasciato il catalogo costituito non da immagini, ma da figurine. Un numero speciale del magazine di Bper Banca 'Per Voi', che costituisce un vero e proprio album, già pronto per essere completato, con all’interno 60 figurine costituite da immagini storiche e più attuali che ricostruiscono la storia della banca.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI