Home . Soldi . Economia . Ryanair, è scontro tra Enac e Autorità dei Trasporti

Ryanair, è scontro tra Enac e Autorità dei Trasporti

ECONOMIA
Ryanair, è scontro tra Enac e Autorità dei Trasporti

E' scontro in campo aperto tra Enac e Autorità dei Trasporti. Nato su un terreno difficile, quello del rispetto delle regole e dei diritti dei passeggeri nel caso Ryanair, è innescato da un'audizione parlamentare del presidente dell'Ente nazionale dell'aviazione civile, Vito Riggio, e prosegue con la dura replica, raccolta dall'Adnkronos, del presidente dell'Art Andrea Camanzi.

Riggio lamenta un eccesso di regolazione o, meglio ancora, un eccesso di Autorità chiamate a far rispettare le regole, arrivando a prospettare la soluzione di fare a meno dell'ultima arrivata, l'Art. "C'è un Antitrust che si occupa di diritti dei passeggeri sotto il profilo della pubblicità ingannevole e ci ha chiesto informazioni. Poi c'è l'Autorità dei Trasporti, che teoricamente non è competente su niente ma interviene su tutto. Così non è possibile, un minimo di riordino andrebbe fatto. Per me andrebbe abolita, c'è una sovrapposizione per il trasporto aereo".

Sono queste ultime parole, ovviamente, a innescare la reazione di Camanzi. “È sorprendente che Riggio, presidente di un ente strumentale del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, ente che lui stesso ha definito 'non indipendente', si sia espresso in una sede parlamentare suggerendo, a titolo personale (!?), di 'eliminare' l’Autorità di regolazione dei trasporti”, premette, evidenziando che ciò avviene "nel corso di un’audizione parlamentare in cui lo stesso Riggio era stato chiamato a rispondere dell’operato dell’Ente che egli presiede in merito ai disagi derivanti dalla recente cancellazione dei voli della compagnia Ryanair”.

Il presidente dell'Autorità di regolazione dei trasporti rivendica il proprio ruolo e respinge al mittente, il presidente dell'Enac Vito Riggio, l'ipotesi che ci sia una sovrapposizione di mansioni e, soprattutto, che sia mancata la collaborazione da parte dell'Art. “Sorprende che tali affermazioni vengano proprio da lui – ricorda Camanzi parlando all'Adnkronos – che solo qualche anno addietro, nel presentare uno dei rapporti annuali dell’Enac, aveva assicurato la piena disponibilità dell’Ente alla allora costituenda Autorità dei trasporti auspicando che essa 'riduca o addirittura elimini del tutto le inefficienze registrate dal sistema regolatorio vigente, assicurando agli operatori del settore la certezza dei tempi di approvazione e di entrata in vigore dei nuovi livelli tariffari'". Un risultato, conclude quindi il presidente dell'Art, "che oggi tutti riconoscono essere stato raggiunto proprio grazie all’Autorità di regolazione dei trasporti”. Tutti, evidentemente, tranne il presidente dell'Enac Riggio.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI