Ryanair, torna il sereno: "Basta voli cancellati"

"La riduzione della nostra programmazione invernale ha contribuito a ripristinare la nostra puntualità da leader del settore raggiungendo il 97% nella prima serie di voli partiti la scorsa settimana, il che significa che ora i clienti possono prenotare i nostri voli a tariffe basse senza alcun pericolo di cancellazioni dovute dalla programmazione dei turni". Ryanair annuncia lo 'stop' alle cancellazioni mirate di voli attraverso una nota del capo ufficio marketing Kenny Jacobs, che ha oggi diffuso l'aggiornamento delle azioni portate avanti dalla compagnia dopo le modifiche alla programmazione di 18.000 dei suoi 800.000 voli tra novembre 2017 e marzo 2018.

Riguardo ai voli cancellati di settembre e ottobre, Ryanair rende noto che tutti i 315mila clienti vittime di cancellazione hanno ricevuto notifiche via email, mentre oltre 311mila richieste di cambio volo o rimborso (oltre il 99% dei clienti coinvolti) sono state processate. Ma restano ancora circa 4mila clienti che non hanno contattato Ryanair e ai quali Jacobs si appella: "Il 99% dei clienti affetti a settembre e ottobre è ora stato riprotetto e invitiamo il restante 1% (meno di 4.000 clienti) a contattarci in merito alla possibilità di ricevere un rimborso o di prenotare un altro volo".

Per quanto invece riguarda le modifiche alla programmazione invernale, annunciate il 27 settembre scorso, Ryanair informa che tutti i 400mila clienti colpiti dai tagli hanno ricevuto notifiche via email, 360mila le richieste di cambio volo o rimborso (90% dei clienti coinvolti) processate. I restanti 20.000 clienti (5%) non hanno ancora contattato Ryanair, che invita a farlo quanto prima.