Home . Soldi . Economia . Ilva, "difficile annullare vendita ad Arcelor Mittal"

Ilva, "difficile annullare vendita ad Arcelor Mittal"

ECONOMIA
Ilva, difficile annullare vendita ad Arcelor Mittal

(FOTOGRAMMA)

Sfilare l'Ilva alla cordata Am Investco di Arcelor Mittal "comporterebbe una lunghissima trafila giudiziaria: andrebbe dimostrato un inadempimento contrattuale tale da giustificare il ribaltamento dell'esito della gara". Fonti vicine al dossier, interpellate dall'AdnKronos, evidenziano come sia "molto improbabile" che il Governo possa richiamare in campo AcciaItalia, la cordata concorrente che ha perso la corsa per l'acciaieria di Taranto. "Più percorribile", invece, l'ipotesi di un coinvolgimento di Cdp nella cordata che si è aggiudicata la gara.

Si tornerebbe, in sostanza, al ruolo di anchor investor, con una quota di minoranza, che la Cdp svolgeva in AcciaItalia. Al momento, non ci sarebbe una richiesta formale per un ingresso della Cassa ma sia dal fronte politico sia da quello sindacale si spinge per un coinvolgimento istituzionale che sarebbe letto come una garanzia, soprattutto per il rispetto degli impegni presi sul piano dell'occupazione.

Se da via Goito si risponde con un "no comment" alla richiesta di un commento sull'ipotesi, appare evidente che, come in ogni circostanza simile, Cdp valuterebbe la possibilità di un investimento in equity secondo tutti i parametri che deve rispettare. Senza dimenticare che un'operazione del genere potrebbe andare in porto solo se ci fosse la disponibilità di Am Investco a cedere una quota del capitale.

In questo quadro, non va dimenticato il ruolo dell'Antitrust Ue. Nel caso in cui il commissario Margrethe Vestager dovesse accertare una posizione dominante di Arcelor Mittal in Europa in termini di capacità produttiva, si aprirebbe un ulteriore tema di discussione, che potrebbe rimescolare le carte in tavola.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.