Home . Soldi . Economia . Gli Npl delle banche, la Vigilanza Bce e il peso della Bundesbank

Gli Npl delle banche, la Vigilanza Bce e il peso della Bundesbank

ECONOMIA
Gli Npl delle banche, la Vigilanza Bce e il peso della Bundesbank

Le nuove norme della Bce sui gli Npl, per ora in fase di consultazione, hanno raccolto il pieno di polemiche. Contrari quasi tutti i governi europei, che nella riunione dell'Ecofin di luglio scorso hanno formalizzato la richiesta di un approccio più morbido. E contrarie, soprattutto in Italia, tutte rappresentanze di categoria, Abi e Confindustria in testa. La contestazione principale è evidente: è un intervento che, penalizzando le banche, rischia di provocare una nuova restrizione del credito e di compromettere la ripresa che si sta faticosamente costruendo.

E c'è chi, più o meno palesemente, si chiede come possa la Bce di Mario Draghi intervenire a gamba tesa, in questa fase, sulle ambizioni di crescita di Paesi, come l'Italia, che hanno nelle banche la principale, se non esclusiva, fonte di finanziamento degli investimenti. La risposta provano a darle autorevoli fonti finanziarie, interpellate dall'Adnkronos a Francoforte: "semplicemente, non è la Bce di Mario Draghi a firmare quel provvedimento, e non è una puntualizzazione solo formale. Pesa la posizione della Bundesbank che, sul piano tecnico, si esercita in maniera più puntuale. E questo vale a maggior ragione per la Vigilanza".

L'appendice alle linee guida sugli Npl è della Vigilanza Bce guidata da Danièle Nouy, una divisione indipendente e separata dall'Eurotower. E un ruolo influente lo svolge il vicepresidente Sabine Lautenschläger, già vicepresidente della Bundesbank. In questo passaggio, così come già avvenuto anche nella lunghissima negoziazione per la partita Mps, spiegano le stesse fonti, "l'impostazione dell'ala rigorista è stata particolarmente rigida". Ora, con la fase di consultazione aperta, l'auspicio, che sarebbe largamente condiviso anche nel Consiglio della Bce, è che l'approccio iniziale possa in parte ammorbidirsi.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI