Energia, online nuovo numero newsletter Gme

È online, scaricabile dal sito www.mercatoelettrico.org, il nuovo numero della newsletter del Gestore dei Mercati Energetici (Gme). La newsletter si apre con un intervento di Agata Gugliotta e Gian Paolo Repetto del Rie sulle dinamiche del mercato internazionale di Gas naturale liquefatto (Gnl).

Dopo alcuni anni di sostanziale stasi, infatti, "nel 2016 il GNL scambiato su scala mondiale è tornato ad aumentare sensibilmente (+7,5%), in linea con i ritmi di crescita che aveva conosciuto tra il 2000 e il 2011, quando con un aumento medio annuo del 7,5% aveva più che raddoppiato i volumi venduti da 140 a 300 mld mc - spiegano i due analisti del RIE -. Con i 325 mld mc commercializzati l’anno scorso, il GNL rappresenta il 10% dei consumi mondiali di gas naturale”.

Complessivamente gli scambi internazionali di gas tra le varie macro-regioni di produzione e consumo sono aumentati negli ultimi 25 anni del 70% e sono previsti in crescita di un ulteriore 70% entro il 2040. "La capacità complessiva di liquefazione è attesa crescere di circa 135 mld mc già entro il 2020 e di ulteriori 20 mld mc per il 2022. I 155 mld mc addizionali si aggiungeranno all’attuale disponibilità di circa 435 mld mc per un aumento del 36%", evidenziano Repetto e Gugliotta secondo i quali la crescita sarà inizialmente guidata dall’Australia (30 mld mc), anche se poi il maggiore incremento verrà dagli Stati Uniti (85 mld mc) e a seguire dalla Russia (20 mld mc) e nel lungo termine dai nuovi produttori dell’East Africa.

"Ciò a fronte di scenari lato domanda al momento non facilmente definibili, che rendono incerto quanta parte della nuova disponibilità produttiva sarà effettivamente assorbibile - osservano gli esperti del RIE -. In Asia si stima una crescita della richiesta di GNL soprattutto di recenti o nuovi importatori, ma anche l’India è attesa aumentare i propri utilizzi. Tuttavia la principale incognita rimane il tasso di crescita dei consumi di gas cinesi e come questi verranno coperti (produzione interna, gasdotti, GNL)".

In sostanza, quindi, "il mercato globale del gas naturale è, e ancora di più sarà, soggetto all’influenza da parte del GNL, per le dimensioni raggiunte e attese dal settore, per i cambiamenti che stanno incominciando ad interessarne le modalità contrattuali, per la sua maggior flessibilità rispetto ai commerci via gasdotto e il ruolo di fornitura marginale che può assumere sui mercati di consumo".

All’interno del nuovo numero sono pubblicati, inoltre, i consueti commenti tecnici, relativi i mercati e le borse elettriche ed ambientali nazionali ed europee, la sezione dedicata all’analisi degli andamenti del mercato del gas italiano e la sezione di analisi sugli andamenti in Europa, che approfondisce le tendenze sui principali mercati europei delle commodities. La nuova pubblicazione Gme riporta, inoltre, come consuetudine, i dati di sintesi del mercato elettrico per il mese di settembre 2017.