Ecco i migliori licei d'Italia

Il Tasso di Roma, il Sannazaro di Napoli ed il Sacro Cuore di Milano. Sono questi alcuni dei migliori licei classici italiani emersi dall'edizione 2017 di Eduscopio, il portale della Fondazione Agnelli nato nel 2014 e gratuito che contiene informazioni sulla qualità degli istituti secondari di II grado di tutta Italia e vuole essere una risorsa per gli studenti nel momento della decisione di quale scuola scegliere dopo l'esame di terza media. La nuova edizione è online e, novità principale, per la prima volta oltre agli esiti universitari dei diplomati, da quest'anno segnala anche gli esiti lavorativi dei diplomati delle scuole di tutte le regioni italiane (erano 7 nel 2016), con l'eccezione di Aosta e della Provincia di Bolzano.

Per la nuova edizione, i ricercatori della Fondazione Agnelli, Gianfranco De Simone e Martino Bernardi,  hanno analizzato i dati di circa 1.100.000 diplomati italiani in tre successivi anni scolastici (a.s. 2011/12, 2012/13 e 2013/14) in oltre 6.000 istituti superiori italiani. Eduscopio analizza la qualità̀ delle scuole superiori italiane, città per città̀, comune per comune, in relazione a due compiti educativi fondamentali, la capacità̀ dei licei e degli istituti tecnici di preparare e orientare gli studenti a un successivo passaggio agli studi universitari e la capacità̀ degli istituti tecnici e degli istituti professionali di preparare l'ingresso nel mondo del lavoro per quanti, dopo il diploma, non intendono andare all'università.

Per avere più idee su qual è la scuola più̀ 'giusta' per le proprie aspettative e inclinazioni, lo studente non dovrà̀ fare altro che seguire un semplice percorso sul portale, specificando se è̀ orientato a una scelta che porti all'università o piuttosto al lavoro dopo il diploma, quale indirizzo di studio (liceo scientifico, tecnico economico ecc.) pensa di scegliere e in quale comune italiano risiede. In pochi click avrà̀, così,  la possibilità̀ di confrontare gli esiti delle scuole che si trovano nella sua zona e offrono quell'indirizzo di studi. Nella sezione relativa alle scuole che preparano per l'università, sono considerati i licei e gli istituti tecnici di tutte le regioni (salvo Aosta e Bolzano). Non tutte le scuole hanno, infatti, come missione primaria quella di preparare i propri studenti alla prosecuzione in corsi universitari.

Alcune, come gli istituti professionali, perseguono soprattutto l'obiettivo di favorire l'ingresso sul mercato del lavoro dei propri diplomati. Nella sezione dedicata alle scuole che preparano al lavoro si trovano, invece,  tutti gli istituti tecnici (indirizzi economico e tecnologico) e tutti gli istituti professionali (settori Servizi e Industria e Artigianato) di tutte le regioni italiane, salvo Aosta e Provincia di Bolzano. Dall'edizione 2017 risulta che, a due anni dal conseguimento del diploma, il 47% dei diplomati presso istituti tecnici e professionali lavora anche se la situazione è̀ diversa tra nord, centro e sud del paese.

"Eduscopio è diventato in questi quattro anni un riferimento per le famiglie - commenta Andrea Gavosto, direttore della Fondazione Agnelli - come dimostrano i circa 800mila utenti unici che hanno a oggi visitato il portale, con un incremento medio annuo del 17%, e i 3,5 milioni di pagine consultate. Eduscopio è̀ utile perché́ consente di comparare la qualità̀ delle scuole dell'indirizzo di studio che interessa allo studente nell'area dove risiede. Ha successo perché́ le informazioni che contiene sono frutto di analisi accurate a partire da grandi banche dati, perciò̀ oggettive e affidabili: aiuta chi non si accontenta del 'passa parola' e, in modo particolare, quelle famiglie che non possono contare su reti sociali e culturali forti. In questo senso, è anche uno strumento democratico".