Apple, accordo con Irlanda su tasse non pagate

La Repubblica d'Irlanda e Apple hanno raggiunto un accordo sulle tasse non pagate dal colosso tecnologico statunitense: si prevede un conto di garanzia in cui la compagnia trasferirà fino a 13 miliardi di euro (15,4 miliardi di dollari) di tasse non pagate. Lo ha riferito il ministro delle Finanze irlandese.

L'accordo arriva dopo la decisione di Bruxelles di portare Dublino al più alto tribunale dell'Ue per non aver recuperato le tasse non pagate da Apple in seguito al fatto che i benefici fiscali per la compagnia statunitense erano illegali in base alle regole sugli aiuti di Stato dell'Ue.

Mentre il caso è ancora in sospeso davanti al tribunale, l'Irlanda si conformerebbe all'obbligo di riscuotere le imposte arretrate da Apple e mantenere i soldi in un conto gestito da terzi, secondo quanto riferito dal ministro delle Finanze irlandese Paschal Donohoe ai giornalisti prima di un incontro con Margrethe Vestager, commissario europeo per la concorrenza.